se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Questo mese il ciclo è arrivato con 3 giorni di ritardo e ora che è finito ho la pancia un po’ gonfia, questi posso essere segni di una gravidanza?…

Salve, sono una ragazza di 15 anni, io e il mio ragazzo circa un mesetto o poco più fa abbiamo fatto petting, lui è venuto sul mio fianco ma non credo ci sia stato contatto tra lo sperma e la vagina, ma se ci fosse stato del contato c’è il rischio che possa essere rimasta incinta? Questo mese il ciclo è arrivato con 3 giorni di ritardo e ora che è finito ho la pancia un po’ gonfia, questi posso essere segni di una gravidanza?
Spero mi rispondiate e grazie in anticipo

Anonima, 15 anni


Cara Anonima,
vogliamo tranquillizzarti sulla possibilità di una gravidanza poiché, da quello che ci scrivi, non ci sono i presupposti per un concepimento.
Per far si che ciò avvenga è necessario un rapporto completo, inteso come penetrazione del pene nella vagina e con successiva eiaculazione interna, tutto questo nel periodo fertile della donna. Durante il petting, tendenzialmente c’è solo un contatto esterno e inoltre va detto che lo sperma eiaculato al di fuori della vagina non riesce a sopravvivere a lungo tende a seccarsi in pochi secondi perchè non ci sono le temperature e il ph adeguati per la loro sopravvivenza.
Possiamo specificare che la possibilità di rischio di fecondazione con le mani sporche potrebbe esistere nel caso in cui si penetra in vagina con un dito molto sporco di sperma appena eiaculato, sempre se ovviamente la donna si trova nel suo periodo ovulatorio.
il ciclo può avere dei ritardi fisiologici, legati a diversi fattori come oscillazioni ormonali, stress fisico e psicologico, condotte alimentari alterate, una attività fisica smodata, assunzione di farmaci e/o droghe etc…
Considera che quando si verifica una situazione di stress vengono prodotti due ormoni il cortisolo e l’adrenalina che ci consentono di far fronte a una situazione di emergenza. Se la situazione si prolunga la reazione “ormonale” di allarme va ad influenzare l’ipotalamo, dove risiedono anche le strutture di controllo del ciclo mestruale. Ciò può causare un blocco dell’ovulazione, o un’alterata produzione del progesterone, per cui le mestruazioni possono presentarsi in anticipo, o ritardare, saltare completamente, o presentarsi con fenomeni di spotting, cioè perdite scarse e scure.
Stai tranquilla, se può farti sentire più serena potete proteggere i rapporti dall’inizio alla fine oppure confrontarvi sui diversi metodi contraccettivi che esistono in commercio e che soddisfano le diverse esigenze.
Un caro saluto!