se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

L’unica valvola di sfogo per il ricambio di sperma sono le polluzioni notturne…

Salve dottori, sono un ragazzo vergine di 24 anni. Non pratico autoerotismo, confesso di non riuscire a masturbarmi, motivo per cui l’unica valvola di sfogo per il ricambio di sperma sono le polluzioni notturne. Tuttavia mi sono accorto che da qualche tempo negli slip si notano macchioline bianche secche, anche durante il giorno, e mi chiedevo: queste macchioline di sperma sono pericolose se dovessero rimanere tracce di sperma su sanitari o altro per una possibile gravidanza? E soprattutto è normale che accada un fenomeno del genere? Ho avuto una polluzione notturna anche stanotte e questa mattina avevo una piccola macchiolina, diventata piu grande a ora di pranzo. Ci tenevo a ringraziarvi sia per questa risposta sia per il lavoro che fate ogni giorno per noi giovani! Grazie mille!

Anonimo, 24 anni


Caro Anonimo,
come tu stessi accennavi le polluzioni notturne si verificano in modo del tutto involontario tramite riflesso autonomico mediato dal sistema nervoso simpatico dovuto alla pienezza delle vescicole seminali, e non sono necessariamente accompagnate da una stimolazione fisica dei genitali. Queste perdite sono involontarie, fisiologiche, non possono essere impedite e sono segno di un buon funzionamento dell’apparato genitale. Compaiono più frequentemente in giovane età, quando ancora non c’è una vita sessuale attiva e nei periodi in cui l’astinenza si protrae nel tempo. Di solito possono essere anche accompagnati da una intensa attività onirica.
Molto probabilmente le macchioline di cui parli potrebbero essere i residui di questo liquido ormai secco.
In merito alla tua prima domanda ti diciamo che lo sperma esposto in ambienti esterni, con superfici, mani, indumenti non può sopravvivere a lungo in quanto non esisterebbero le condizioni vitali come temperatura e ph necessari alla sopravvivenza degli spermatozoi. Quindi puoi stare tranquillo su un possibile contagio, gli spermatozoi non hanno tutti questi poteri.
Come accennavamo primo queste perdite sono un segnale fisiologico del corpo che non ti espone a rischi particolari, forse si potrebbe più riflettere sull’aspetto emotivo… C’è qualcosa che ti blocca, che ti preoccupa, come vivi il tuo corpo?… L’emotività e i processi fisiologici sono strettamente correlati.
O ancora non sappiamo se ci sono anche altri sintomi correlati come bruciori, fastidi che insieme alle perdite potrebbero far pensare ad una infezione genitale.
In una consulenza online purtroppo non è possibile  fare una diagnosi precisa in quanto mancano sia degli strumenti diagnostici per approfondire che la una corretta anamnesi della tua storia, per cui ti consigliamo di rivolgerti o al tuo medico di base o ad un andrologo per approfondire meglio la situazione. 
Speriamo di averti comunque aiutato, non esitare a scrivere se hai altri dubbi…
Un caro saluto!