se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Ho 20 anni, non so se ciò che provo è amore o solo affetto…

Buonasera, ho 20 anni e sto da 2 anni con il mio ragazzo.
Da novembre sono però in crisi. Non so se ciò che provo è amore o solo affetto. Penso che forse dovrei lasciarlo, ma non voglio. Se ci penso mi sento male, ma mi rendo conto che non è più come prima. Mi sento distante e mi manca come una scintilla. Ho paura di perderlo perchè come lui non ne trovo più. È il ragazzo perfetto, ma a differenza di un anno fa, non so più se in un futuro lo vorrei al mio fianco per sempre.
Quando vado in giro mi guardo intorno, vedo bei ragazzi, ma se ci parlo mi scadono perchè non trovo sintonia. Col mio ragazzo ormai sono due anni, ci conosciamo e sappiamo come siamo fatti. Lui è sempre disponibile e lasciandolo ho paura di pentirmene. Siamo affezionati alle reciproche famiglie e il fatto che lui mi ami tantissimo mi causa ancora più pressione e senso di colpa. Vorrei sparire e partire per un bel po’. Vedo nell’ Erasmus un banco di prova, ma se per caso non riuscissi a partire, non saprei come risolvere la situazione.
Abbiamo avuto alcune discussioni e siamo arrivati quasi a lasciarci, ma quando lui diceva che forse era il caso di lasciarci, io mi disperavo e facevo di tutto per impedirlo. Appena fatto ciò però pensavo che quella era la mia occasione e che me l’ero persa. Non lo so. Sono in mezzo a due fuochi egualmente forti. Lascio o non lascio? Lo amo ancora oppure no? L’innamoramento credo sia finito, ma lo rispetto tanto e mi viene da dire che lo amo. Ma sono confusa.. a volte ho paura che sia abitudine e non vedendoci spesso credo di essermi abituata al stare bene anche da sola. Ho paura, io credo di amarlo, ma non so come scegliere. È da novembre che sono in crisi e non ce la faccio più, sono disperata. Aiuto.
Grazie in anticipo.
                                                                                                                                                                  Chiara, 20 anni.

Cara Chiara,
ti ringraziamo per aver condiviso con noi le tue paure ed i tuoi sentimenti.  È normale a quest’età avere dubbi, perplessità ed il timore che la persona che abbiamo al nostro fianco non sia quella che ci accompagnerà per sempre. Può succedere anche che dopo un momento iniziale in cui c’è tanta attrazione, curiosità, voglia di conoscersi, ci sia un momento di stallo e di cambiamento. Cara Chiara, non possiamo sostituirci alle tue decisioni, forse questo faciliterebbe le cose, ma spesso le risposte sono già dentro di noi e non riusciamo a vederle perchè siamo condizionati razionalmente. Utilizzare le energie per continuare a chiedersi se sia giusto o sbagliato non ti aiuta, anzi, ti fa sentire ancora più scoraggiata e sfiduciata rispetto alle tue capacità di prendere una decisione. Forse dovresti smettere di interrogarti ed abbandonare tutti questi “non so”, “forse”, “lo amo oppure no”, “lo lascio o non lo lascio”, e vivere pienamente la tua vita indipendentemente dalla tua scelta, partire per l’erasmus potrebbe essere positivo. Vedrai che dentro di te si farà chiarezza e la scelta giusta, nell’uno o nell’altro caso, non tarderà ad arrivare. Per stare bene con gli altri è fondamentale stare bene prima con se stessi.
Un caro saluto!