se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Che ansia questo spotting!

L’età fertile delle donne rappresenta la fase in cui si manifesta maggiormente lo spotting, un disturbo che può presentarsi nei giorni che precedono la mestruazione, durante l’ovulazione oppure nell’immediato periodo post ciclo. Oltre alle cause organiche di cui si è parlato ampiamente in altri articoli di questa stessa rubrica, lo spotting può avere cause più prettamente psicologiche: prima fra tutte lo stress. Lo stress causa un aumento dell’adrenalina e del cortisolo, gli ormoni che consentono al corpo di affrontare gli stati di emergenza. Quando tuttavia lo stato di allarme si protrae nel tempo, questo altera il normale funzionamento dell’ipotalamo, determinando, in alcune situazioni, il blocco dell’ovulazione. In alcuni casi, si possono avere cicli ravvicinati (polimenorrea) o perdite scure premestruali note appunto come “spotting”.
Quando si ha lo spotting è fondamentale escludere qualsiasi causa fisiologica rivolgendosi al ginecologo di fiducia. Se la causa è psicologica il ginecologo può prescrivere delle cure sintomatologiche che però non risolvono l’origine del problema.

Che cosa si può fare per evitare lo stress?

Stili di vita e abitudini sane possono rappresentare buone misure per prevenire il problema di irregolarità del ciclo e perdite ematiche. Il sonno regolare, per esempio, aiuta a recuperare lo stress accumulato nella giornata, la stanchezza fisica ed emotiva, e aiuta anche a stabilizzare l’equilibrio ormonale del ciclo. L’Associazione Italiana Medicina del Sonno (AISM) consiglia di andare a dormire ogni sera e alzarsi ogni mattina alla stessa ora; andare a letto solo quando si è assonnati; cercare di rilassarsi il più possibile prima di dormire, per esempio facendo un bagno caldo, oppure assumendo bevande calde. Consiglia inoltre di dormire in una camera da letto protetta quanto il più possibile dai rumori, ad una temperatura ambiente né troppo fredda né troppo calda; mangiare ad orari regolari, evitando pasti abbondanti in prossimità del sonno, dando la preferenza ai cibi ricchi di carboidrati; svolgere con regolarità un’attività fisica durante il giorno, soprattutto di pomeriggio.
Oltre al sonno è importante imparare a distendersi seguendo ad esempio un corso di tecniche di rilassamento, di Yoga o facendo stretching e concedendosi delle piccole e brevi pause nel corso della giornata per respirare profondamente a occhi chiusi.
Fare un’attività fisica regolare e corretta (una passeggiata di soli 30 minuti al giorno), può aiutare a scaricare le tensioni e far tornare la serenità e il buonumore.
Mantenere il peso forma, evitando i dimagrimenti repentini o l’aumento di peso eccessivo, è fondamentale per avere un ciclo regolare. Dunque è altrettanto importante curare l’alimentazione scegliendo alimenti variati e sani.
Non devono mancare alimenti che contengono il ferro, alternare le proteine animali a quelle vegetali consumando legumi. Mangiare verdure fresche e frutta di stagione, per consentire all’organismo di assumere tutti quegli elementi come il magnesio e la vitamina B, che sono fondamentali anche per avere un ciclo senza disturbi.
Se non si riesce a rilassarsi in nessun modo e ci si sente particolarmente ansiose, irritabili, e non in sintonia con gli altri, un
supporto psicologico con un bravo psicologo, psicoterapeuta può aiutare a capire le cause e a risolvere il disagio.

Lo sapevi che…

Lo sapevi che all’epoca dei bizantini venivano cesellati degli anelli detti ” di sangue” , ottenuti dal taglio di una corniola rosso-sanguigna, adatti a frenare forti perdite di sangue se infilati nell’anulare della mano sinistra.

Il sangue mestruale ha, nella maggior parte delle culture, fatto paura e spesso la donna in quei giorni veniva considerata impura. I Boscimani del Sud Africa credevano che le ragazze dovevano rimanere segregate durante il mestruo perché qualsiasi uomo, guardandole, si sarebbe innamorato trasformandosi in un albero parlante. Anche nel Levitico (Bibbia- Antico Testamento) si parla dello stato di contaminazione ed impurità della donna causato dal ciclo mestruale. Vengono proibiti i contatti sessuali con essa e viene anche suggerito un rito di purificazione.

Le donne da sempre sono state associate alla stregoneria, bastava un non nulla per finire sopra un rogo con l’accusa di essere una strega. E ovviamente il sangue mestruale non poteva non essere uno degli elementi utilizzati per preparare qualche potente filtro. Si dice infatti che basti mettere una goccia di sangue mestruale nella bevanda dell’uomo che si ama e questo si innamorerà perdutamente.

Dubbi e domande…

Marcella, 19 anni
Come posso differenziare le perdite da impianto dal ciclo?…

Carolina, 16 anni
Quanto dura lo spotting prima del ciclo? E’ preoccupante? ieri ho avuto avvisaglie di colore rosso ma ad oggi ancora nulla….

Germana
Mia madre dice che sia spotting ma io non ho ben capito cosa sia…


In questa simpatico episodio di Insopportabilmente donna s’ironizza sulle donne durante il periodo del ciclo…