se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

ll ciclo che ho avuto a maggio è stato come il solito…

Salve vorrei chiederle aiuto e spero tanto in una sua risposta. A febbraio si è rotto il preservativo ed ho assunto la pillola del giorno dopo e per i mesi successivi non ho avuto problemi. Il 7 maggio purtroppo si è rotto nuovamente, non c è stata eiaculazione ne interna ne esterna,aspettavo il ciclo nei 7 giorni successivi,cioè il 14 maggio. Ho assunto nuovamente la pillola del giorno dopo entro 21 ore e il 14 proprio come atteso ho avuto il ciclo. Oggi mese di giugno non ho avuto nessun rapporto a rischio. Ma ho due giorni di ritardo, la cosa che mi preoccupa è che non ho i sintomi premestruali cioè ho solo la pancia gonfissima e dolore solo ai capezzoli e un po’ di gonfiore al seno ma non come il solito dolore e gonfiore. Sono preoccupata,secondo lei mi ritarderà per via delle due pillole prese a distanza di tre mesi? Il ciclo che ho avuto a maggio è stato come il solito con dolori alle ovaie il primo giorno e anche il colore rosso scuro, rosso vivo,concluso come al soli to con residui marroni che ho sempre avuto ad ogni ciclo. Il tutto durato 6-7 giorni.Non mi spiego questo ritardo. La prego in una risposta

Riri, 20 anni


Cara Riri,
rispetto a quanto dici ci sembra proprio che non vi siano rischi per una gravidanza. La contraccezione d’emergenza è stata assunta nei modi e tempi previsti e quindi il le probabilità che non abbia fatto effetto sono quasi nulle. Inoltre ci sembra di capire che comunque il ciclo si è sempre presentato, quindi il mritardo di cui parli, in effetti, potrebbe essere dovuto al grande sbalzo ormonale apportato dall’assunzione delle pillole. Ricorda che anche cambiamenti climatici, nello stile di vita, nell’alimentazione o stress ed ansia possono incidere sulla regolarità. Se proprio può essere utile per tranquillizzarti potresti già da ora effettuare un test di gravidanza per toglierti ogni dubbio.  Detto ciò vorremmo consigliarti di prendere in considerazione un metodo contraccettivo alternativo, potresti chiedere consiglio al tuo ginecologo di fiducia o recarti presso il Consultorio della tua zona per valutare insieme un metodo adatto alle tue esigenze.
Un caro saluto!