se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Ho notato che il ciclo è stato diverso dal solito…devo preoccuparmi?

Salve. Ho vent’anni e non è poi molto che ho iniziato ad avere rapporti. Solo ad aprile di quest’anno. A seguito di una lacerazione vaginale non ne ho più avuti se non del petting e una volta è successo durante i giorni fertili. Premetto che il mio ragazzo non ha eiaculato ne sopra ne all’interno. Ma nonostante ciò ho paura dato che per una o due volte si è poggiato vicino all’ingresso per qualche secondo. Questo succedeva due mesi e mezzo fa. Ho avuto ben due volte il ciclo, ma la mia ansia resta comunque. Il ciclo è stato abbastanza puntuale un mese con tre giorni di ritardo e un altro due di anticipo, ma ho notato che è stato diverso dal solito. Iniziava con delle macchie prima di quanto accaduto invece poi è partito direttamente e le macchie le ho avute nei giorni successivi alla fine del ciclo. Ho motivi di preoccuparmi? Anche questo mese il ciclo non mi è ancora arrivato sono al secondo giorno di ritardo. Grazie mille.
Carmen, 20 anni

Cara Carmen,
vogliamo partire proprio da quello che già da sola hai evidenziato anche tu raccontandoci la tua esperienza ossia che non vi è stato un rapporto completo durante le interazioni con il tuo ragazzo ma solo del petting.
Questo è importante proprio per comprendere quanto sia difficile che si instauri una gravidanza senza che ci siano dei presupposti fondamentali al concepimento. Infatti per far si che si avvii il processo fecondativo è necessario che ci sia una penetrazione con eiaculazione all’interno della vagina.
Senza di questo possiamo immaginare l’impossibilità di un ovulo maturo, nei giorni fertili di una donna, di essere fecondato poiché in assenza di liquido seminale a disposizione.
Per quanto riguarda le variazioni del ciclo mestruale (durata, intensità del flusso, manifestazioni somatiche correlate), ci sembra importante sottolinearti che sono molto comuni in giovani donne come te. Considera che le mestruazioni possono subire variazioni in base alle oscillazioni ormonali, ai cambiamenti stagionali, di alimentazione e non ultimo anche stress ed ansia possono influire sulla regolarità. 
Proprio per questo ti suggeriamo di accogliere con maggiore serenità questi piccoli cambiamenti considerandoli come normale espressione del nostro apparato riproduttivo che si,  sembra essere una macchina perfetta ma che non lavora individualmente ed è invece in costante comunicazione con il resto del corpo, con il mondo esterno e con la nostra mente.
Speriamo di esserti stati d’aiuto.
Un caro saluto!