se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Ho fatto bene a rassicurare la mia ragazza o effettivamente corriamo qualche rischio?…

Salve, vi ringrazio in anticipo per la disponibilità.
Desidererei un vostro parere riguardo le dinamiche che descrivo di seguito.
In data 25 settembre, all’ottavo giorno del ciclo, io e la mia ragazza abbiamo fatto l’amore.
Dopo i preliminari, che mi hanno causato una copiosa fuoriuscita di liquido pre-eiaculatorio parzialmente assorbito dagli slip, mi sono spogliato e sono andato in bagno a lavarmi le mani prima di indossare il preservativo.
Indossato il preservativo, prima di procedere con la penetrazione, abbiamo un po’ ripreso con dei preliminari.
Avvenuta la penetrazione dopo poco tempo ho percepito che avrei eiaculato imminentemente ed abbiamo interrotto il rapporto. Il turgore scemava e l’eiaculazione non è avvenuta… quindi cercando di ‘recuperare la situazione’ abbiamo ripreso con dei preliminari, durante i quali ho nuovamente stimolato.
Ad ogni modo la situazione non è stata recuperata, quindi siamo andati a lavarci; io ho tolto il preservativo che mi è sembrato integro.
Credo che questo mio fallimento sia dovuto ad un mio approccio poco rilassato data la poca esperienza.
Qualche ora dopo abbiamo ci abbiamo riprovato ed è andata meglio.
Il rapporto è stato sempre totalmente protetto e l’eiaculazione è avvenuta all’esterno. Il preservativo mi è parso integro… quindi credo che sia andato tutto bene.
Ora… premetto che per la mia ragazza il periodo a cavallo tra settembre e ottobre è stato pieno di stress dovuto agli studi universitari. Il tredicesimo giorno del ciclo (30 settembre) aveva dei fastidi al basso ventre che lei ha ricollegato all’ovulazione. Intorno al 10 ottobre, dopo aver superato degli esami qualche giorno prima, mi ha detto di avere avuto delle perdite come quelle che in genere ha durante il periodo di ovulazione. Lei generalmente è regolare quindi si aspettava di avere il ciclo intorno al 14/10. Io sono sicuro di tutto ciò che ho fatto, perchè avendo paura di gravidanze indesiderate sono sempre molto attento a ciò che faccio (e come ho descritto sopra a volte faccio delle magre figure…), e l’ho rassicurata dicendole che era andato tutto bene.
A questo punto attende il ciclo intorno al 23-24/10.
Aggiungo che non ci sono stati altri rapporti dopo quello descritto.
A questo punto vorrei chiedervi: ho fatto bene a rassicurare la mia ragazza o effettivamente corriamo qualche rischio? Sto sempre attento ad eventuali contatti con il liquido pre-eiaculatorio. E’ possibile che srotolando il preservativo possano avvenire dei contatti inavvertitamente tramite i polpastrelli tra il suddetto liquido e l’esterno del preservativo, oppure che le stimolazioni prima della penetrazione creino dei problemi?
Grazie ancora.,

Caro Anonimo,
ci sentiamo di rassicurarti, avendo avuto rapporti completi protetti da preservativo, senza rotture nè altri inconvenienti, non dovrebbero esserci rischi di gravidanza. Il solo contatto "esterno" del liquido preiaculatorio non può arrivare a fecondare.
Riguardo le tue prestazioni poco "soddisfacenti", riteniamo che la paura della gravidanza può essere un fattore di disagio, che non aiuta a lasciarsi andare completamente durante l’intimità.
Forse ti può essere utile sapere che il preservativo è un anticoncezionale piuttosto sicuro se usato correttamente, l’importante è utilizzarlo da inizio rapporto e, alla fine, verificare l’eventuale presenza di fori come tu hai fatto. Detto ciò, non è necessario eiaculare "fuori", perchè questo aspetto può determinare una certa preoccupazione per te durante il rapporto.
Infine, il ritardo della tua ragazza può essere attribuito al forte stress di questo periodo, per questo ti consigliamo di aspettare l’arrivo del ciclo serenamente.
Se il ritardo dovvesse prolungarsi eccessivamente, potete fare un semplice test di gravidanza per togliervi ogni dubbio.
Cari saluti!,Anonimo,22-10-2010,Sessualit�,timore gravidanza