se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

E’ possibile che il mio imene sia ancora intatto…

Salve, qualche tempo fa ho avuto il mio primo e secondo rapporto con un ragazzo (a distanza di circa 1 mese). In entrambi casi non ho perso sangue, mi chiedevo se è possibile che il mio imene sia ancora intatto. Ho visto che osservandolo si presenta come lembi di carne (simili a triangoli) e vorrei capire se questo significa che si è rotto oppure no.
So di non essere più vergine, ma quello che mi chiedo è se in futuro potrei perdere sangue in altri rapporti con altri ragazzi.
Giulia, 17 anni

Cara Giulia,
non è possibile tramite email stabilire se l’imene è ancora integro.
Intanto ti può essere utile sapere che l
’imene è una sottile membrana, in corrispondenza del passaggio fra parete vaginale posteriore e vestibolo, si porta orizzontalmente in avanti, separando così la vagina dal vestibolo. Serve a proteggere l’apertura della vagina ed è presente dalla nascita.  Durante i primi rapporti sessuali può capitare di avere delle piccole perdite a causa della lacerazione di questa membrana. Ma non è detto che si abbiano tali perdite di sangue, questo può accadere se l’imene è molto elastico o “compiacente”.
Riteniamo comunque che sia buona prassi, quando si vivono i primi rapporti sessuali, raccogliere informazioni precise e chiare andando di persona a svolgere una visita ginecologica. Potrebbe essere importante fare riferimento al Consultorio della tua zona, qui potrai accedere nel rispetto della privacy e gratuitamente, potrai chiedere tutte le informazioni e valutare, insieme ad un ginecologo il metodo contraccettivo più adatto a te.
Un caro saluto!