se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Abbiamo avuto un rapporto protetto ma il preservativo si è rotto…

Salve, mi scusi per il disturbo, avrei bisogno di una piccola consulenza. io e il mio ragazzo abbiamo sempre e solo rapporti protetti da preservativo, vista la nostra giovane età vorremmo evitare rischi di gravidanze per il momento indesiderate. Il 29 luglio abbiamo avuto un rapporto, naturalmente protetto, ma il preservativo si è rotto. Ce ne siamo accorti subito e abbiamo interrotto il rapporto, lui non ha eiaculato. Il 2 agosto, quindi 4 giorni dopo, mi è arrivato il ciclo, duratomi 6 giorni come di consueto, ma con un flusso un po’ più leggero rispetto al mio solito. Inizialmente non mi ero preoccupata più di tanto, essendo il mio ciclo molto irregolare con tanto di assenza a volte anche per mesi. Fin quando però non ho letto qualcosa riguardante le “false mestruazioni” o perdite di impianto come sintomi di inizio gravidanza. Mi è salita l’ansia e non di poco, anche perché in questi ultimi giorni sto avvertendo delle tensioni addominali, senso di gonfiore e mal di testa e urino ogni 3 ore circa. Considerando che non c’è mai stata eiaculazione interna, posso essere comunque a rischio gravidanza? E questi sintomi che presento possono essere sinonimo di inizio gravidanza? Considerando che il “ciclo” mi è arrivato 4 giorni dopo non dovrei essere stata neanche nel mio periodo fertile, ma l’ansia mi sta divorando. Spero che lei possa tranquillizzarmi, intanto la ringrazio anticipatamente.
Gabriella, 21 anni

Cara Gabriella,
purtroppo quando siamo preoccupati e ci troviamo in uno stato di agitazione siamo maggiormente vulnerabili e questa esposizione e fragilità ci porta a ricercare risposte ovunque facendo ricorso ad internet forse nella modalità sbagliata o perlomeno poco utile.
Probabilmente quello che hai letto sulle “false mestruazioni” è vero ma questo non vuol dire che sia la risposta corretta per te, per la tua specifica situazione. E’ sempre importante non perdere di vista la propria di storia perché altrimenti il rischio è quello di caricarsi di ansie superflue e di confondersi ancora di più le idee.
Ma veniamo alla tua situazione: l’assenza di un’eiaculazione interna esclude automaticamente la possibilità che si possa essere instaurata una gravidanza indesiderata.
Infatti, per far si che avvenga un concepimento, è necessario che ci sia un rapporto completo, inteso come penetrazione ed appunto eiaculazione interna. Tutto questo deve avvenire nei giorni fertili di una donna, ossia quando l’ovulo potenzialmente fecondabile è maturo.
Escludendo questi presupposti fondamentali non è possibile pensare ad un potenziale rischio e quindi ti suggeriamo di stare serena.
Le variazioni nel ciclo mestruale (durata, intensità, regolarità) sono comuni nelle ragazze soprattutto in estate quando le temperature sono elevate e anche gli stili di vita subiscono dei cambiamenti. Inoltre, considera che non solo i fattori ambientali e i cambiamenti dei livelli ormonali influiscono su queste variazioni ma anche l’alimentazione e i lo stress possono giocare un ruolo importante.
Per quanto riguarda la frequente minzione e il gonfiore addominale questo potrebbe derivare da tanti fattori, ma non escludiamo che lo stato di agitazione in cui ti sei trovata negli ultimi giorni possa aver creato uno stato di tensione psicofisica con manifestazioni somatiche come queste. Tuttavia, se tale disagio dovesse persistere ti suggeriamo di rivolgerti al tuo medico curante il quale potrà aiutarti nel migliore dei modi a risolvere il tuo problema.
Speriamo di esserti stati d’aiuto.
Un caro saluto!