se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Il travestimento come gioco erotico ed è Carnevale tutto l’anno!

Nel periodo che precede la quaresima, quindi prima del periodo dell’astinenza e del digiuno della Quaresima, tutto è lecito. La parola carnevale deriva dal latino carnem levare(“eliminare la carne”), poiché indicava il banchetto che si teneva l’ultimo giorno di Carnevale (Martedì Grasso).
Si tratta, dunque, di una festa tipica dei Paesi a tradizione cattolica anche se prende spunto da pratiche ben più antiche. Per esempio nelle feste in onore del dio Dioniso in Grecia e dei “saturnali” romani era consuetudine, oltre all’uso del travestimento, il fatto di rappresentare un temporaneo “rovesciamento dell’ordine precostituito”, da cui la pratica dello scherzo ed anche della dissolutezza.

Carnevale, come ben noto, è un periodo limitato del tempo, ma è possibile attingere ad alcune di queste pratiche anche nella vita privata, dove non ci sono necessariamente delle regole precostituite e dove le fantasie possono prendere forme reali, purché ci sia un accordo interno alla coppia.
Può capitare che a distanza di anni l’intimità di un rapporto cominci a diventare noiosa, prevedibile e poco coinvolgente, a causa della routine, dello stress, della stanchezza e degli anni che passano. Difficilmente la coppia riesce a reinventarsi e a introdurre delle novità nella propria area sessuale, e questo potrebbe creare una distanza tra i partners.

Perchè, allora, non dare spazio alle proprie fantasie e metterle in atto?

Travestirsi in camera da letto, per molti, può essere un attivatore erotico perché crea una variante forte e perché permette d’interpretare un ruolo, come accade a teatro, quindi da modo di creare una distanza da sé stessi e di allentare le inibizioni.
I giochi erotici che si posso drammatizzare sono molti, per esempio l’idraulico e la casalinga. Il fatto che arrivi una persona esterna in soccorso nel momento di necessità e che lasci spazio alla possibilità di soddisfare ogni bisogno può rappresentare una situazione eccitante per una donna. Stessa cosa potrebbe essere rappresentata dall’infermiera e il paziente per quanto riguarda gli uomini, e sappiamo quanto hanno bisogno di un sostegno quando i maschietti stanno male! Ancora, i ruoli di potere e/o autorevoli, come l’insegnate e lo studente, il capo e la segretaria, il poliziotto e il ladro, situazione in cui la posizione professionale può esercitare un fascino per chi la guarda e attivare una dinamica di supremazia e sottomissione.

E’ chiaro che ognuno può essere affascinato da un costume piuttosto che da un altro in base alla propria personalità e alla dinamica di coppia, per cui si può scegliere di mettere in atto lo stesso gioco oppure di cambiare di volta in volta.
C’è chi non ama concretizzare le proprie fantasie ma che preferisce che rimangano tali, per cui far diventare realtà qualcosa che appartiene all’immaginazione può stroncare l’eccitazione.
Inoltre, non devono esserci forzature e entrambi i membri della coppia devono essere d’accordo, perché senza sintonia, complicità e allineamento dei desideri tutto risulterebbe ridicolo e inutile.
Per cui ogni novità è ben accetta, purchè non si lascia che la propria sessualità ristagni nell’apatia e nell’immobilismo.

Lo sapevi che…

Cinquanta sfumature di rosso è un film di genere drammatico, erotico, sentimentale del 2018, diretto da James Foley, con Dakota Johnson e Jamie Dornan. Uscita al cinema il 08 febbraio 2018. Durata 120 minuti. Distribuito da Universal Pictures.

Girl power! Se alle maschere regionali tradizionali preferisci la modernità perché non scegliere una supereroina? Dalle versioni al femminile dei personaggi dei fumetti, come Batgirl, Captain Girl e Spider Girl, alle leggendarie Wonder Woman e Supergirl c’è davvero l’imbarazzo della scelta. Oppure puoi passare al lato oscuro e travestirti da Catwoman, la celebre ladra-antagonista di Batman omaggiata sul grande schermo da Michelle Pfeiffer, Halle Berry e Anne Hathaway.

Il carnevale di Poggio Mirteto, detto anche Carnevalone Liberato, è un carnevale che si svolge nella città sabina di Poggio Mirteto (provincia di Rieti), in Piazza Martiri della Libertà. Si svolge in tempo di quaresima e ha uno stampo nettamente anticlericale, tanto da essere stato definito un “anticarnevale”.

l Role playing formativo, o gioco di ruolo, è una tecnica simulativa che richiede ai partecipanti di svolgere, per un tempo limitato, il ruolo di “attori”, di rappresentare cioè alcuni ruoli in interazione tra loro ed è uno strumento prezioso della formazione, basato sulla simulazione di qualcosa che ha o poterebbe avere attinenza con una situazione reale ed è strutturato in modo tale da essere coinvolgente dal punto di vista emozionale. Le caratteristiche di questa tecnica forniscono molteplici stimoli all’apprendimento attraverso l’imitazione, l’azione, l’osservazione del comportamento degli altri e i commenti ricevuti sul proprio, attraverso l’analisi dell’intero processo.

Dubbi e domande:

Cecilia, 31 anni
Mi sono fatta trovare vestita da sexy cameriera…


Nel film Viaggi di nozze Jessica e Ivano, già durante la luna di miele, fanno di tutto per ravvivare la complicità della vita di coppia attraverso dei giochi un pò particolari…