se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Ultimamente ha avuto delle perdite bianche, e secche…

Salve,
innanzitutto grazie per la risposta in anticipo. E’ la quarta domanda che cerco di inviare ma non riesco, speriamo sia la volta buona. Il 29 novembre ho avuto un rapporto a rischio con la mia ragazza, io non sono venuto. L’ultimo suo ciclo è stato il 2 novembre e le sarebbero dovute arrivare, almeno credo il 2 dicembre. Lei ha un ciclo irregolare. Ultimamente ha avuto delle perdite bianche, e secche. Io adesso mi chiedo queste perdite a cosa sono dovute? Per quanto ne so io dopo il rapporto a rischio non si hanno POSSIBILI sintomi di gravidanza se non dopo una settimana (infatti lei non ne ha neanche ora che sono passare ben due settimane e oltre) adesso mi chiedo, vi è una possibile gravidanza?
P.s: Da 3 giorni gli sono venute delle macchie marroni tipo sangue secco. Possibile ciclo in arrivo? Attendo risposte, sono disperato.
Distinti Saluti,

Cara Anonimo18,
speriamo che nel frattempo tutti i tuoi timori siano stati fugati. Ad ogni modo, se il ciclo della tua ragazza è irregolare, è difficile provare a capire quale possa essere il suo periodo fertile, e quindi a rischio. Lo stesso vale per le perdite bianche, è anche possibile che si trattasse delle classiche manifestazioni del periodo ovulatorio ma non si può avere la certezza. Invece, per quanto riguarda i "possibili" sintomi, purtroppo non è detto che si debbano presentare, neanche in caso di effettiva gravidanza. Detto tutto questo, vorremmo chiarirti che i rischi di una possibile gravidanza sono veramente bassi, tuttavia è molto importante usare SEMPRE precauzioni, in tutte le fasi del rapporto e anche se non avviene l’eiaculazione. Per quanto riguarda la tua ultima domanda, è possibile che le macchie di cui parli siano uno spotting premestruale, che talvolta annuncia l’arrivo del ciclo. In conclusione e per tutti i dubbi che ci poni, pensiamo che possa essere importante per voi chiedere un consulto ginecologico, in primo luogo per esporre tutti i vostri quesiti ad uno specialista in grado di conoscere clinicamente la tua ragazza (anche per valutare questo ciclo irregolare) e in secondo luogo per valutare insieme ad esso la possibilità di assumere un metodo contraccettivo adatto a voi. Se non doveste sapere a chi rivolgervi, potrai scriverci il vostro indirizzo così vi segnaleremo il Consultorio più vicino al quale potrete andare gratuitamente. Ad ogni modo nei casi in cui si presenta un ritardo significativo del ciclo, potrebbe essere utile, per fugare qualsiasi timore, fare un test sulle urine, facilmente reperibile in farmacia.
Un caro saluto e buone feste!,Anonimo18,23-12-2010,Sessualit�,spotting