E' stato un mese un pò stressante a causa di un problema familiare...

E’ stato un mese un pò stressante a causa di un problema familiare…

Salve dottoressa, le ho già inviato una domanda qualche giorno fa a causa del mio ritardo mestruale, anche se non avevo avuto rapporti con il mio ragazzo ma solo preliminari. per stare più tranquilli abbiamo fatto un test digitale della clearblue, quello che si può fare a qualsiasi ora del giorno ed è uscito scritto Non incinta, l’11 giorno di ritardo.. Adesso sono al 14 e il ciclo non è ancora venuto.. Purtroppo non posso dirlo a mia mamma perché non sa che non sono più vergine e se mi porta da un ginecologo lo verrà a sapere.. Abito in un paese dove non ci sono consultori dove fanno visite senza l’accompagnamento di un adulto.. Ho sempre avuto un ciclo abbastanza regolare come le ho già detto la scorsa volta, questo x me é stato un mese un po stressante a causa di un problema familiare.. Secondo voi posso avere qualcosa di serio che mi ritarda il ciclo? Oppure è un ritardo ”normale”? Da parecchi giorni ho i sintomi premestruali, dolore al seno e anche ai capezzoli, mal di schiena e spesso anche alle ovaie.. Per piacere può dirmi se posso stare tranquilla o se potrei avere qualcosa di serio? La ringrazio

Ciao, 17 anni


Cara Ciao,
un ritardo del ciclo in un periodo stressante e carico di tensioni può capitare e in genere non ha motivazioni di cui preoccuparsi. Il test ti ha confermato che non si tratta di una gravidanza, speriamo che questo ti abbia tranquillizzata un po’.
Come ti spiegavamo nella precedente risposta, ci sono tante cause che possiamo chiamare “transitorie” di ritardo del ciclo (stress, oscillazioni ormonali, stile di vita, ecc.), che non rappresentano rischi significativi. Inoltre tu sei molto giovane, quindi è anche possibile che i tuoi livelli ormonali siano ancora in fase di assestamento e anche questo può causare irregolarità del ciclo. Non possiamo darti certezze assolute senza una visita, ma per ora ci sentiamo di tranquillizzarti. Vedrai che il ciclo arriverà, ma devi cercare di avere uno stile di vita regolare, un’adeguata alimentazione e, per quello che è possibile, un atteggiamento sereno che contenga l’ansia.
Se non puoi parlarne con tua madre, magari rivolgiti a un adulto di cui ti fidi che potrà aiutarti e, se anche nei prossimi cicli dovessero esserci delle irregolarità significative, potrà aiutarti a individuare un ginecologo a cui chiedere una consulenza.
Noi restiamo a tua disposizione per eventuali chiarimenti.
Un caro saluto!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it