Ho assunto Norlevo. Sono fuori rischio di gravidanza?…

Ho avuto un rapporto sessuale, protetto, ma lui era un po’ brillo. Quando è uscito non ho fatto in tempo a vederlo e perciò ho assunto Norlevo.

Salve, ho 20 anni e sono nuova sul forum e in realtà sono nuova proprio con la sessualità in generale. Il 24 dicembre alle 2:30 del mattino ho avuto un rapporto sessuale, protetto, ma lui era un po’ brillo. Siccome ero di spalle, quando è uscito non ho fatto in tempo a vederlo, anche se aveva ancora il preservativo; è andato in bagno a pulirsi ed è tornato senza. Ho iniziato ad avere dei dubbi che non riuscivo a mettere a tacere, quindi a 63 ore dal rapporto, appena ho potuto, ho assunto la Norlevo all’11º giorno del mio ciclo, per tranquillizzarmi, dato che il fatto che lui fosse brillo ha iniziato a farmi salire varie ansie. Premetto che si tratta soltanto del mio 4º rapporto sessuale. Ho bisogno di sostegno e di opinioni che non posso richiedere alle persone che mi sono vicine, sono sola e mi sento scombussolata. Non sono mai andata dal ginecologo in vita mia, perché non abbiamo mai parlato in famiglia di sessualità, essendo questo un argomento che crea molto imbarazzo. A distanza di 3 ore dall’assunzione della pillola, avvertivo un lieve mal di schiena, tipo quello da ciclo. Io sono regolarissima, ho un ciclo di 28 massimo 29 giorni, dura in media 4/5 giorni con flusso non abbondantissimo superati i primi due giorni. Cosa devo aspettarmi? Il ciclo sarà regolare? Devono arrivarmi intorno al 15 di gennaio. Credete per allora la pillola avrà terminato il “suo corso”, quindi finito l’effetto tra circa 7/10 giorni tornerà tutto normale? Vi chiedo un aiuto, sono una ragazza di 20 anni che ha quasi un’esperienza nulla a riguardo. Vi chiedo per favore di evitare risposte tipo “dovresti parlarne con tua mamma e andare da un ginecologa”, perché sono cose che so già, e di rispondere soltanto ai miei dubbi riguardo l’assunzione della Norlevo. Ps: secondo voi sono fuori rischio di gravidanza adesso? Grazie a tutte in anticipo.

Mery, 20 anni


 Cara Mery,
comprendiamo il tuo smarrimento visto la novità di queste esperienze che stai vivendo in questi giorni che possono naturalmente creare dubbi e perplessità.
E’ normale avere un po di confusione rispetto alla dinamica di un rapporto, anche se protetto, quando il proprio partner è in uno stato di coscienza alterato, come può avvenire dopo l’assunzione di dosi elevate di alcol.
Tuttavia assumendo la pillola dei cinque giorni, nei tempi e nelle modalità indicate, si ha la possibilità di intervenire su un potenziale rischio (qualora ci fosse).
Purtroppo non possiamo darti  la certezza assoluta dell’efficacia del farmaco, anche se ci sono tutti i presupposti per scongiurare il rischio di gravidanza. Per questo motivo ti suggeriamo di effettuare eventualmente un test di gravidanza attendendo almeno dai 15-19 giorni dal rapporto a rischio.
In questo modo potrai dissipare ogni perplessità e ritrovare la giusta serenità.
Non ti suggeriremo di parlarne con la tua famiglia perché, nonostante spesso può risultare molto utile, sei una ragazza che ha raggiunto la maggiore età e quindi in grado di  iniziare a fare le sue scelte e di trovare altri luoghi di confronto. Tuttavia riteniamo importante che tu possa effettuare una visita ginecologica ed avere un consulto con uno specialista. Quando si inizia ad avere un’attività sessuale è molto importante verificare periodicamente la propria condizione di salute a livello ginecologico ed informarsi su tali tematiche. Tale comportamento è una forma di assunzione di responsabilità, non solo verso se stessi ma anche verso gli altri.
Speriamo di averti fornito informazioni utili; torna a scriverci se ne senti il bisogno.
Un caro saluto!