Se lei fosse incinta io sono morto!. Le nostre vite sarebbero rovinate…

Abbiamo avuto un rapporto protetto. Che dire.. oggi è l’11 gennaio ed il ciclo tarda da una settimana. Se lei fosse incinta penso che non ce la farei.

Sarò breve e diretto. Sono in un mare di guai e davvero inizio ad avere ansia molto forte.
Poco meno di die settimane fa (il 23 di settembre),  dopo petting senza penetrazione non protetta, abbiamo avuto un rapporto protetto (primo in assoluto per lei, tra l’altro.). Che dire.. oggi è l’11 gennaio ed il ciclo tarda da una settimana. Se lei fosse incinta io sono morto, la mia e la sua vita son rovinate. Dovremo abortire, e per tutta la vita avrei un rimorso. Penso che mi suiciderei davvero. Ma non divaghiamo.
Non ho eiaculato dentro, il preservativo credo fosse integro. Come mai non arriva? Do qualche dettaglio e poi ditemi voi. (So che la risposta sarà di fare un test, ma almeno ho un parere medico.). Nel mettere il preservativo ho sbagliato il verso, per cui l’ho girato, dimenticandomi di schiacciare la parte superiore per l’aria, ma ripeto, non vi erano buchi, a quanto ricordo.
Durante il petting qualche contatto c’è stato, ma non interno.
Lei soffriva a detta sua di ovaio policistico (qualcosa di simile, un nome simile) può esser quello? Non ha avuto sintomi, né stanchezza né nulla.
Provo molta rabbia da quanto si può leggere, ed è proprio così, mi sono rovinato la vita. Ma forse ho una speranza. Che culo no? Ogni mese dovrei avere questo patema? Grazie per la lettura e l’aiuto. Grazie Grazie!

Dave, 17 anni


 Caro Dave,
da quello che ci scrivi e dalle espressioni forti che usi ci sembra proprio che questo per te sia un momento molto difficile da gestire dove i livelli di ansia risultano essere elevati.
Per questo motivo vogliamo da subito tranquillizzarti poiché sopratutto non sembrano esserci le condizioni per un  rischio di gravidanza.
Un concepimento richiede necessariamente un’eiaculazione interna alla vagina nei giorni fertili di una donna. Questo significa che il liquido seminale deve essere rilasciato all’interno della cavità vaginale nei giorni così detti dell’ovulazione, ossia quando un ovulo è giunto a maturazione ed è pronto per essere fecondato.
Nel tuo caso non vi è stata eiaculazione e il semplice contatto con il liquido pre-seminale non dovrebbe destare particolari preoccupazioni in quanto sembrerebbe non essere in grado di fecondare una donna.
Per tutti questi motivi puoi stare tranquillo e riprendere il controllo della situazione.
Il ritardo lamentato dalla tua ragazza può avere molteplici origini tra cui quella dell’ovaio policistico, in quanto una delle sintomatologie correlate è proprio l’irregolarità della mestruazione.
Tuttavia se il disagio dovesse persistere  consigliamo una visita ginecologica per approfondire al meglio questa manifestazione.
Un caro saluto!