YouTube VS TV: scoppia il caso CiccioGamer89

A creare polemica l'ospitata dello youtuber a Mai Dire Talk, il nuovo programma della Gialappa’s Band condotto dal Mago Forest

Se non conosci CiccioGamer89 probabilmente sei nato prima degli anni 90 o non hai figli.
Con quasi 3 milioni di iscritti sul suo canale YouTube, Mirko Alessandrini, in arte CiccioGamer89, è uno dei gamer più famosi d’Italia.
Si può dire che il giovane youtuber sia una guida vivente per milioni di appassionati di videogame.
Simbolo della nuova generazione, CiccioGamer89 è stato invitato nella prima puntata di Mai Dire Talk, il nuovo programma della Gialappa’s Band condotto dal Mago Forest.
Un incontro tra vecchio e nuovo, TV e YouTube, due mondi distanti che finalmente avrebbero potuto interagire in modo costruttivo.
Ma così non è stato.
Il popolo di YouTube si è schierato contro la trasmissione, accusata di atti di bullismo.
Vittima proprio CiccioGamer89, trovatosi catapultato in un carosello di battute spiacevoli da cui, per motivi da lui spiegati successivamente, non è riuscito a fuggire.

A sollevare il caso Selvaggia Lucarelli, che con un post su Facebook ha portato all’attenzione dei più una delle peggiori performance della tv italiana.

“Noi siamo la generazione che dovrebbe insegnare ai ragazzi a non deridere gli altri per il loro peso.  E, soprattutto, noi siamo quelli che dovrebbero sforzarsi di capire il loro nuovo mondo, non fare i rosiconi decrepiti con la spocchia di chi fa e ha fatto meglio di loro”.

 

 

Sono anni che Mirko combatte una guerra contro l’obesità, una battaglia che porta avanti con coraggio da anni sul suo canale YouTube.
A chi lo ha accusato di essere rimasto in silenzio mentre subiva umiliazioni continue (“Jake la furia è il tuo dietologo?”,  “L’incubo dei ristoranti all you can eat'”, solo per citarne alcune), CiccioGamer89 ha risposto prima durante uno streaming su Twitch, poi con un video su YouTube.

“Prima di dare le vostre opinioni, magari chiedete. Non mi hanno dato modo di poter parlare. Quello non era il programma per dire quanto siamo bravi su YouTube, ero andata lì consapevole di beccarmi qualche frecciatina, ma hanno troppo calcato la mano. Hanno screditato quello che facciamo su YouTube andando nel personale. Mettetevi nei miei panni. In diretta con delle persone famose. Sarebbe stato utile diventare aggressivo e interrompere la trasmissione? Una persona che non sta bene col suo corpo, sentirsi dire quelle cose… io so stare al gioco, mi dispiace sia stata la Tv a perdere l’opportunità di avvicinarsi a quello che è il mondo del web”

 

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it