Abbiamo dei problemi sessuali, i nostri rapporti sono di breve durata...

Abbiamo dei problemi sessuali, i nostri rapporti sono di breve durata…

Gentilissimi esperti, io ed il mio ragazzo abbiamo dei problemi a livello sessuale in quanto i nostri rapporti sono di breve durata. Premetto che in media abbiamo 1-2 rapporti (con preservativo normale) alla settimana (a volte di più a volte nessuno) e che i preliminari sono di buona durata (nè troppo lunghi nè troppo corti). Quando non c’è penetrazione (ma solo masturbazione o sesso orale) non ci sono problemi di durata, mentre quando c’è penetrazione (dalla penetrazione all’eiaculazione) la durata è intorno ai 3 minuti.
Dice di non aver avuto mai problemi di questo tipo in passato, ma ora questo problema lo porta a farsi paranoie prima, durante e dopo il rapporto.
Cosa possiamo fare per risolvere questo problema?
Grazie mille!

Ilaria, 20 anni


Cara Ilaria,
i tempi di breve durata in assoluto non rappresentano un problema… lo diventano nel momento in cui un ragazzo arriva ad eiaculare senza alcuna scelta volontaria sul momento in cui farlo. Inoltre l’uomo molto giovane spesso ha un primo rapporto sessuale con una eiaculazione che potremmo definire “veloce” e subito dopo un secondo rapporto in cui i tempi della durata del coito sono controllati; inoltre con l’esperienza, gran parte degli uomini riesce a sviluppare un adeguato controllo sulla propria eiaculazione.
Spesso la soluzione del problema dipende da un “programma di allenamento” al quale devono partecipare attivamente entrambi i partner, infatti la donna può giocare un ruolo fondamentale nell’apprendimento del controllo eiaculatorio maschile. Raggiungere il controllo eiaculatorio non vuol dire inseguire uno standard perfezionistico o provare a sé stessi di essere capaci di portare la donna all’orgasmo, ma sviluppare una sessualità di coppia appagante, che includa rapporti piacevoli per entrambi.
In conclusione, quello che vi consigliamo è di provare a giocare con vostra sessualità nel cercare piccole strategie per avvertire in anticipo il momento dell’eiaculazione e tentare quindi, di fermarlo e ritardarlo; questo aiuterebbe in ogni caso ad abbassare il livello della preoccupazione che inevitabilmente si sta instaurando nel tuo ragazzo.
Se, come ci scrivi, questi problemi non si sono presentati in precedenza si potrebbero escludere cause di tipo organico (ad es. frenulo breve, o condizioni di malattia); forse si sono sviluppati dei timori di ordine emotivo che bisogna cercare di sedare attraverso la complicità e il gioco. Quindi ragazzi state tranquilli e cercate di divertirvi! Se i problemi dovessero perdurare potete consultare un andrologo, o un altro specialista che vi aiuti a sondare le cause del fenomeno e offrirvi delle strategie mirate per la vostra coppia.
Se non sapete a chi rivolgervi, potete dirci dove abitate e vi indicheremo un Consultorio o (se ce ne sono) altri Centri specializzati ai quali potreste fare riferimento gratuitamente.
Tienici informati su come procedono le cose, siamo qui a tua disposizione!
Saluti

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it