‘Il Liceti’ di Rapallo al ‘First Global Challenge’ a Dubai

Evento mondiale all'insegna della pulizia degli oceani grazie alla robotica
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

GENOVA – L’istituto superiore statale ‘Liceti’ di Rapallo in provincia di Genova, rappresenterà l’Italia al ‘First Global Challenge’ a Dubai, un evento mondiale all’insegna della robotica. 186 nazioni rappresentate da 2500 ragazzi, si daranno battaglia durante le olimpiadi della robotica, organizzate tra il 24 e il 27 ottobre da ‘FIRST Global, For Inspiration and Recognition of Science and Technology’.

Il tema scelto per quest’anno, sono le ‘Ocean Opportunities’, una serie di sfide legate alla pulizia degli oceani: un tema molto sentito in questo periodo storico, grazie anche alla mobilitazione di massa a livello mondiale promossa dal movimento ‘Fridays for Future’, nato dall’idea dell’attivista ambientale Greta Thunberg.

I ragazzi dell’ISS ‘Liceti’ di Rapallo si sono aggiudicati la vittoria nella sezione ‘acqua’ durante le olimpiadi italiane di robotica, che si sono tenute a Genova dal 29 al 31 marzo scorso e, grazie a questo importante risultato, si sono aggiudicati un posto al ‘FIRST Global Challenge’. I ragazzi del ‘Liceti’ non sono nuovi a questo tipo di manifestazione, hanno infatti già partecipato alla ‘European Robotics League’ 2019 e alla ‘Maker Faire’ 2019.

A proporre la candidatura degli studenti liguri al ‘FIRST Global Challenge’ a Dubai è stata l’associazione no profit ‘Scuola di Robotica’, gruppo nato nel 2000 da alcuni amanti della robotica e studiosi di scienze umane, che hanno come obbiettivo principale quello di promuovere la cultura grazie all’attività di istruzione, educazione, formazione e divulgazione delle scienze coinvolte nel processo di sviluppo della robotica.

A coordinare il team del ‘Liceti’ sarà il professore Giovanni Dodero. La squadra sarà composta da Luca De Ponti, Tommaso Pavletic, Giorgio Bernardini, Giorgia Boitano, Alberto Contee Matilde Avanzino.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Redazione Diregiovani
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it