A Roma arriva KIDSBIT: festival di arte, ambiente e tecnologia

A Roma arriva KIDSBIT: festival di arte, ambiente e tecnologia

A Industrie Fluviali bambini e ragazzi progettano il futuro
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Il 7 e l’8 dicembre gli spazi di Industrie Fluviali, nel quartiere Ostiense di Roma, si apriranno a bambini e ragazzi con Kidsbit, un festival di arte, ambiente e tecnologia. Due giornate di sostenibilità e nuove frontiere per sperimentare, farsi domande e trovare risposte su un futuro integrato tra natura e tecnologia. A disegnare la città del futuro saranno bambini e ragazzi tra i 4 e i 13 anni, che attraverso il linguaggio dell’arte offriranno soluzioni ad alcuni dei problemi ecologici che oggi viviamo. Un’occasione per immaginare futuri possibili (in parte già presenti) in cui sistemi digitali, robot e sensori progettati dall’uomo possano convivere con la natura.

Kidsbit vedrà una staffetta ricca di appuntamenti: con ‘There is not Planet B’,i bambini dai 4 ai 6 anni potranno programmare un robot per tenere le strade pulite, mentre il laboratorio ‘How to talk with Trees’ (che significa ‘Come parlare con gli alberi’), coinvolgerà i più piccoli in una riflessione sul rapporto tra esseri vegetali ed esseri umani. I bambini dai 7 ai 9 anni potranno giocare a ‘La Città delle bolle’: trasparente, ecologica, intelligente e sensibile, o partecipare al workshop ‘Preferisco il colore del mare’, per insegnare a un un robot come prendersi cura della barriera corallina. Tante le attività anche per i ragazzi dai 10 ai 13 anni con ‘Guarda qui le luci della città’: videomapping e storytelling per immaginare una città modificata dai colori della natura. Con ‘Il Trasporto del futuro’ i giovani potranno invece immaginare una città del futuro sensibile ed ecologica.

A promuovere Kidsbit è Densa, una cooperativa sociale che si occupa di pedagogia, cultura e comunicazione. Dal 2017 è impegnata nel progettare e promuove percorsi educativi per ragazzi in collaborazione con fondazioni e pubbliche amministrazioni con l’obiettivo di favorire l’accesso ad una formazione trasversale e stimolante. Tutti gli spazi di Industrie Fluviale sono completamente accessibili a persone con disabilità.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it