Il mio ragazzo è più esperto e vuole praticare il coito interrotto…

Il mio ragazzo è più esperto e vuole praticare il coito interrotto…

Cari esperti,
vi scrivo perché sento di aver bisogno di un consiglio. Da poco ho iniziato ad avere i primi rapporti sessuali completi, e sebbene sia molto contenta perché ho aspettato la persona giusta con cui avere il primo rapporto, mi rendo conto che a volte sto con un po’ di ansietta rispetto al rischio di gravidanza. Il mio ragazzo è diciamo, più esperto, e vuole praticare il coito interrotto…io però mi sento più tranquilla quando usiamo il preservativo. Sono esagerata? Quanto è sicuro il coito interrotto se non voglio rimanere incinta?
Vi ringrazio anticipatamente per la risposta.

Anonima


Cara Anonima,
quando ci si affaccia alla vita sessuale di coppia è normale sperimentare sentimenti di eccitazione, curiosità ma anche ansia e dubbi. Hai fatto bene a scriverci e fai bene a cercare informazioni rispetto ad un tema così importante.
Certamente ognuno è libero di vivere la propria sessualità come meglio crede. Ma se non state cercando una gravidanza, scegliere il metodo contraccettivo più appropriato è sinonimo di intelligenza e maturità. Insomma per avere una vita sessuale serena e sicura ti suggeriamo di esplorare la vasta gamma di anticoncezionali in commercio, c’è sicuramente quello che può fare al caso vostro.
Esistono i contraccettivi di barriera come il profilattico o il diaframma che impediscono che ci sia un contatto tra gli spermatozoi e l’ovulo femminile. Ci sono poi i metodi ormonali, come ad esempio la pillola o il cerotto. Questi sono utilizzati dalla donna che, dopo la visita ginecologica, assume degli ormoni che bloccano il meccanismo necessario all’instaurarsi di una gravidanza.
Quelli appena elencati sono solo alcuni dei molteplici metodi contraccettivi che hanno un alto grado di efficacia.
Può capitare che alcuni uomini mostrino delle resistenze verso il preservativo, per l’ansia da prestazione o una differente sensazione corporea. Ma bisogna essere consapevoli che la pratica del coito interrotto non tutela la coppia da malattie sessualmente trasmissibili e nemmeno da gravidanze indesiderate.
Non si tratta di una mancanza di fiducia verso il partner ma è una falsa convinzione quella dell’uomo di poter mantenere il controllo proprio nel momento di massimo piacere. Inoltre può essere davvero poco rilassante vivere il rapporto con il timore che qualcosa possa andare male.
Ti suggeriamo quindi, di affrontare con maturità e consapevolezza questo argomento insieme al tuo ragazzo. E insieme a lui trovare un metodo contraccettivo sicuro, che ti faccia sentire serena e ti permetta di vivere liberamente sia il momento di intimità, sia i giorni successivi.
Speriamo di averti dato delle indicazioni utili, se hai altri dubbi o domande torna pure a scriverci.
Un caro saluto!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it