Prendo la pillola ormai da 1 anno e 2 mesi è sempre andato tutto bene...

Prendo la pillola ormai da 1 anno e 2 mesi è sempre andato tutto bene…

Buonasera esperti,
Prendo la pillola ormai da 1 anno e 2 mesi ed è sempre andato tutto bene, mestruazioni più o meno sempre simili (più o meno abbondanti e lunghe 4/5 giorni)
Questo mese ho notato che il ciclo era molto scarso e durato 4 giorni
È arrivato il giorno giusto e con non pochi dolori alla pancia, tipici del ciclo
Quello che mi fa preoccupare è che sento spesso la sensazione di urinare (ma senza dolori o bruciori) e ho il timore di essere incinta
Ho raccontato ciò anche alla farmacista e lei mi ha detto di parlare al più presto con la mia ginecologa perché potrebbe essere che il mio corpo non assimili più bene la pillola.
Sono abbastanza spaventata anche se i rapporti che ho avuto con il mio ragazzo sono sempre con coito interrotto per avere una “maggior sicurezza”
La mia ginecologa non sarà disponibile fino a venerdì e nel frattempo volevo un’opinione se fare o no il test di gravidanza
Vi ringrazio
                                                                                                                                 

 Sara


Cara Sara,
vorremmo subito tranquillizzarti, se hai assunto la pillola nei modi e tempi previsti è veramente improbabile che si instauri una gravidanza, la funzione della pillola è quella di inibire l’ovulazione e difficilmente, da questo punto di vista, perde l’efficacia o non venga assorbita. Ciò può accadere solo a causa di un errore di assunzione, dopo episodi di vomito, diarrea o con l’assunzione di farmaci che interagiscono con il contraccettivo ormonale diminuendone l’efficacia. Anche rispetto ai sintomi e ai segnali mestruali non ci sembra che vi siano stati grandissimi cambiamenti, anche con la pillola possono esserci delle variazione rispetto ad intensità flusso e durata del ciclo. Detto ciò come giustamente suggerito è importante confrontarsi con il proprio ginecologo che conoscendoti di persona saprà tranquillizzarti e darti risposte personali, conoscendo anche la tua storia clinica. Per quanto riguarda il test tieni comunque presente, per completezza di informazioni, che per avere risposte certe deve essere effettuato dopo un giorno di ritardo o dopo 12/14 giorni il rapporto a rischio.
Un caro saluto! 

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it