Ho muco biancastro come quello che avevo durante l’ovulazione…

Cari esperti prendo il cerotto Evra da circa tre mesi per ora tutto bene anche se ho dovuto fare una cura antibiotica per i denti e ora ho delle macchie biancastre come quelle che avevo durante il ciclo normale con l’ovulazione. Io e il mio compagno abbiamo fatto sesso pochi giorni fa non protetto come sempre ma adesso la comparsa di questo muco mi preoccupa e penso che il cerotto non stia funzionando. Voi sapreste aiutarmi? Grazie

Camilla


Cara Camilla,
i metodi ormonali sono considerati, tendenzialmente, i più sicuri. 
Per il cerotto è importante seguire alcune indicazioni per garantirne l’efficacia: non va usato dalle donne dal peso superiore agli 88 kg, perché gli ormoni contenuti nel cerotto non sarebbero sufficienti a evitare la gravidanza; quando si cambia il cerotto occorre fare attenzione a collocarlo in un posto diverso da quello dove si trovava in precedenza; se il cerotto si dovesse staccare, lo si può sostituire con un altro, ma se sono passate più di 24 ore dal distacco è consigliabile cominciare subito un nuovo ciclo, utilizzando un altro sistema contraccettivo per sette giorni.
Quando si assumono contemporaneamente altri farmaci è sempre bene specificare al medico la tipologia di contraccettivo scelto in modo da consigliare un farmaco che non interferisca con l’efficacia del cerotto. Solitamente le interferenze avvengono con il primidone, la fenitoina, i barbiturici, la carbamazepina, (usati per il trattamento dell’epilessia), la rifampicina (usata per il trattamento della tubercolosi), l’ampicillina, le tetracicline, la griseofulvina (antibiotici usati per il trattamento delle malattie infettive), ritonavir, modafinil e talvolta l’erba di San Giovanni.
Le perdite di muco cervico-vaginale non sempre sono legate alla ovulazione, ma anche alla presenza di una infezione, di una secrezione fisiologica, di una vaginite. Se non vi sono stati dimenticanze o irregolarità nell’applicazione del cerotto non dovrebbero esserci rischi rispetto alla sua efficacia. 
In ogni caso puoi provare a contattare il tuo ginecologo che, potendo effettuare una visita più approfondita potrà valutare meglio le perdite e rasserenarti maggiormente. 
Un caro saluto! 

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it