Il robot Sophia diventa artista: la sua prima opera venduta a 688mila dollari

L'umanoide ha realizzato il dipinto digitale in collaborazione con l'artista italiano Andrea Bonaceto
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Il robot più famoso del mondo è anche un artista. È stata battuta all’asta sul mercato degli NFT (token non fungibile), per l’equivalente di 688.888 dollari, la prima opera digitale dell’umanoide Sophia.
Intitolato “Sophia Instantiation”, si tratta di un video di 12 secondi realizzato in collaborazione con l’artista italiano Andrea Bonaceto.
Quest’ultimo ha realizzato il ritratto di Sophia: il robot ha quindi elaborato il lavoro grazie alle sue reti neurali, creando un dipinto digitale tutto suo. 
Il risultato è un video morphing del valore di 688.888 dollari, che mostra il ritratto creato da Bonaceto evolversi nell’opera digitale di Sophia.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Andrea Bonaceto (@andreabonac_art)

L’acquirente anonimo, il cui nickname è 888, oltre a possedere i diritti dell’opera, riceverà anche il singolo dipinto realizzato dall’umanoide.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Andrea Bonaceto (@andreabonac_art)

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Gloria Marinelli
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it