Chi è Ludwig Guttmann, il protagonista del doodle di oggi

La storia in breve del neurologo tedesco

ROMA – Google dedica oggi il suo doodle a Ludwig Guttmann, il neurologo tedesco al quale si deve l’invenzione dei giochi paralimpici. Oggi avrebbe compiuto 122 anni.

Chi è Ludwig Guttmann

Il medico nasce nel 1899 a Toszek, una città polacca che al tempo faceva parte della Germania. Nel 1939 si trasferisce, però, in Gran Bretagna per scappare dalle persecuzioni naziste. Dopo la Seconda Guerra Mondiale il governo del Paese lo mette a capo di un centro per i piloti della Royal Air Force con lesioni alla colonna vertebrale a Stoke Mandeville. Durante questa esperienza capisce come lo sport possa essere un’ottima terapia e così nel 1948 organizza i primi giochi, nell’anno delle Olimpiadi a Londra.

Sono la prima versione delle Paralimpiadi e a partecipare sono tutti atleti in sedia a rotella. Nell’edizione del 1952 partecipano anche sportivi stranieri e la manifestazione diventa nota anche fuori dalla Gran Bretagna. È l’italiano Antonio Maglio a proporre di portare i giochi a Roma nel 1960. Il resto, come si dice, è storia.

Ai tempi si chiamavano Giochi Internazionali per Paraplegici. Nel 1984, 4 anni dopo la morte di Guttmann, il Comitato Olimpico Internazionale approva la denominazione usata tutt’ora: Giochi Paralimpici. Il neurologo in Gran Bretagna ha, però, anche il merito di aver fondato l’associazione britannica Sport Disabili.

2021-07-03T12:11:23+02:00