Tg Ambiente: Trump su clima, Ecobonus, Clima: alberi e foreste, Saline Conti Vecchi, Batterie litio

GALLETTI: ECONOMIA USA NON SEGUIRÀ TRUMP SU CLIMA
Dopo la chiusura al G7 sulle politiche salva clima “non mi preoccupo di Trump perché sara’ l’economia americana a non seguire Trump”. Lo dice il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti parlando del dietrofront americano sugli accordi di Parigi. “Non sono così preoccupato dalla posizione degli Usa- spiega Galletti- noi andiamo avanti e loro perdono una grande opportunità, probabilmente a favore della Cina”. Al G7 Ambiente di Bologna dell’11 e 12 giugno “parleremo della relazione fra degrado umano e degrado ambientale. E’ questa la nuova prospettiva che indica anche il Papa”, conclude.

MANOVRA, ANCHE INCAPIENTI GODRANNO DELL’ECOBONUS
Anche gli incapienti potranno usufruire dell’ecobonus del 65% per le ristrutturazioni con aumento dell’efficienza energetica. Con la ‘manovrina’ sarà infatti possibile cedere le detrazioni per gli interventi svolti nei condomini anche a banche e intermediari finanziari. Quindi l’efficientamento energetico dell’edilizia, che fa bene all’ambiente e alle tasche, potrà migliorare non solo le villette ma anche i condomini che hanno visto pochissimi interventi nonostante possano godere anch’essi
dell’ecobonus. “Questo è un incentivo potenziale alla crescita di portata straordinaria” dice Enrico Morando, viceministro dell’Economia e delle Finanze.

CLIMA, ALBERI E FORESTE FANNO LA DIFFERENZA
Alberi e foreste possono fare la differenza e in diverse regioni del pianeta influire sulla temperatura: è una questione di suolo, di come lo usiamo, del colore che ha, dell’acqua a disposizione e di quanta neve cadrà. Così una ricerca condotta dal Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici. La deforestazione contribuisce a un aumento della temperatura nelle aree tropicali e a una diminuzione in quelle boreali, più complesso è il discorso per le zone temperate. A fare la differenza la presenza o meno di neve e acqua: l’effetto albedo generato da praterie innevate concorre ad abbassare la temperatura e il calore viene assorbito dall’acqua che evapora.

ASSEMINI, FAI E ENI RIAPRONO SALINE CONTI VECCHI
Fai-Fondo Ambiente Italiano ed Eni riaprono al pubblico le Saline Conti Vecchi ad Assemini (Cagliari), riqualificate e valorizzate. Entrate in esercizio nel 1931 ed ‘ereditate’ ex lege da Eni dalla Sir, si estendono su 2.700 ettari nei Comuni di Assemini, Capoterra e Cagliari e sono integrate con lo stabilimento industriale Ing. Luigi Conti Vecchi-Syndial ad Assemini. Le saline sono fruibili e visitabili a tutti per dieci mesi all’anno con percorsi di visita dedicati, gli ambienti sono stati riportati alle originarie funzioni, corredati di macchinari, oggetti e arredi storici, restaurati e ripristinati in loco.

COBAT: IN 2018 SPERIAMO RECUPERO BATTERIE LITIO
“Speriamo entro il prossimo anno di avere un processo che ci permetta di recuperare le batterie al litio, un metallo che attualmente non si puo’ recuperare”. Lo dice Giancarlo Morandi, presidente Cobat, intervenendo al forum ‘Laudato si’: la sostenibilita’ tra comunicazione e innovazione’. “Nei prossimi anni ci sara’ un numero molto pesante di queste batterie”, che alimentano cellulari e auto elettriche e che avranno bisogno di andare in pensione, precisa Morandi. “Dal Giappone agli Usa si cerca di capire come fare, perché recuperiamo tutti i metalli in una batteria ma non il litio, che scompare ed e’ facilmente infiammabile”.