se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Stranamente il flusso è leggerissimo e mi sto preoccupando. Si può trattare di un falso ciclo? Potrei essere incinta?…

Salve,
Sono una ragazza di 20 anni e vi scrivo perché sono in ansia e preoccupata. Sono fidanzata e ho regolari rapporti con il mio ragazzo, ovviamente tutti rigorosamente protetti con preservativo. Circa un mese fa è successo che il preservativo si è rotto, lui non era venuto ma per togliere ogni dubbio un’ora dopo ho preso EllaOne, la pillola dei 5 giorni dopo. Nel periodo successivo ho avuto altri 3 o 4 rapporti e il mio ciclo era previsto per il 12 febbraio. Ho un ciclo irregolare già di mio, e pensavo mi ritardasse anche stavolta, anzi visto che ho preso la pillola ne ero ancora più sicura: invece il 13 sera cominciano delle perdite, il 14 (ieri) ho riempito un assorbente intero, ciclo rosso vivo. Oggi stranamente però il flusso è leggerissimo e mi sto preoccupando. Si può trattare di un falso ciclo? Potrei essere incinta? Devo preoccuparmi?
Vi ringrazio in anticipo per la risposta.

Anonima


Cara Anonima,
il contraccettivo di emergenza se preso nei tempi giusti, ed è il tuo caso, ha una efficacia garantita e questo dovrebbe metterti al sicuro rispetto al timore di una gravidanza. Fermo restando che dal tuo racconto non ci sembrerebbe un rapporto a rischio in quanto non c’è stata alcuna eiaculazione interna, variabile importante affinchè avvenga un concepimento.
E’ importante usare il contraccettivo di emergenza solo nei casi davvero urgenti in quanto come ogni farmaco sottopone il corpo a un forte stress.
L’assunzione di Ellaone può infatti incidere sulla regolarità del ciclo sia nel flusso che nella tempistica portando anticipazioni o ritardi che tenderanno a regolarizzarsi in un paio di mesi.
Il corpo deve far fronte a una forte dosaggio e squilibrio ormonale, per questo si possono avere diversi effetti collaterali, variabili da persona a persona.
Le irregolarità di cui parli potrebbero tranquillamente rientrare quindi nelle risposte adattive del corpo.

Qualora invece ti accorgessi che queste anomalie persistano puoi rivolgerti al tuo ginecologo di fiducia per approfondire meglio la situazione.
Un caro saluto!