se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Ho un ritardo di 8 giorni e ho paura di essere incinta…

Gentilissimi dottori, ho bisogno di aiuto. Sono disperata e ho seriamente paura di essere incinta. Praticando petting lo scorso mese e qualche volta anche nel periodo fertile, la mia vagina (l’ingresso della vagina) é entrata in contatto con quel maledetto liquido pre-eiaculatorio del quale non pensavo mi sarei dovuta mai preoccupare. (Infatti fino all’anno scorso credevo: ”si resta incinte solo con l’eiaculazione interna o comunque in prossimità della vagina..ora non è più così). Conclusione, ho un ritardo di 8 giorni, ora mi si é presentata anche la candida e ho paura come non mai. Devo dire però anche che sono molto stressata in quest’ultimo periodo…
Comunque..il test di gravidanza non lo voglio fare perché é una cosa che mi mette ancora più ansia, mia madre continua a ripetermi che io so se ho fatto o meno qualcosa e mi sta facendo stare ancora più male e io quindi non so davvero cosa fare. Aiuto,per favore. Vi ringrazio in anticipo.

Rossella, 17 anni

Cara Rossella,
si percepisce l’ansia che stai vivendo, soprattutto perché, da quanto scrivi, sembra che tua madre non riesca a starti vicino come vorresti. Capiamo la tua difficoltà nel fare il test di gravidanza, ma crediamo sia il modo migliore per tranquillizzarti; infatti, da ciò che hai raccontato, non sembra ci sia il rischio di una gravidanza indesiderata. Con il solo petting non è possibile rimanere incinta ed inoltre, recenti studi scientifici, hanno evidenziato che nel liquido preseminale non sono presenti spermatozoi e qualora ce ne fossero, sarebbero in misura esigua non in grado di fecondare e a contatto con agenti esterni (aria, acqua, ecc) avrebbero vita breve.
Il ritardo del ciclo può essere dovuto a vari fattori: stress, ansia, oscillazioni ormonali, cambio di stagione o di abitudini quotidiane; a questi stessi fattori può essere legata la candida, un’infezione provocata da uno fungo, che spesso è scatenata da cambiamenti ormonali tipici della pubertà, ma può anche presentarsi in particolari periodi in cui il sistema immunitario è messo alla prova.
Se proprio non riesci ad essere serena puoi chiedere consiglio al tuo medico di base che saprà sicuramente rassicurarti così da aspettare senza più ansia l’arrivo del ciclo.
Torna a scriverci quando vuoi.
Un caro saluto!