se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

C’è rischio con esigua quantità pre-eiaculatoria?…

Salve, ieri sera io e il mio ragazzo di un anno più grande, abbiamo avuto un rapporto non protetto; poi lui, è uscito quando ha capito che stava quasi iniziando a perdere liquidi pre-eiaculatorio e quando è uscito l’ha buttato di fuori. Poi abbiamo deciso di continuare il rapporto, peró questa volta con il preservativo e quindi protetto. La domanda è: ”Si puó avviare una fecondazione o come altro si puó dire ‘rimanere incinta’ con una pochissima quantità pre-eiaculatoria?”.
Grazie mille se mi risponderà.

Graziella, 17 anni


Cara Graziella,
rispetto a quanto dici non possiamo darti delle risposte certe e sicure in quanto se i rapporti non sono protetti fin dall’inizio vi è sempre una minima percentuale di rischio. Detto ciò, tu parli di una emissione di liquido pre-seminale avvenuta in effetti all’esterno, di fatto in questo caso sembrerebbe non esserci alcun pericolo. Di fatto il liquido pre-eiaculatorio non contiene spermatozoi ed anche ce ne fossero questi sembrano non essere in grado di fecondare. Tieni inoltre presente che afficnchè avvenga un concepimento è necessario un rapporto completo con eiaculazione interna ed inoltre la donna deve trovarsi nei suoi giorni fertili. Per il futuro ti consigliamo di utilizzare sempre precauzioni sicure fin dall’inizio dei rapporti in modo tale da evitare inutili rischi.
Un caro saluto!