se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Ho assunto la pillola ellaone, ma ho un ritardo sono davvero in ansia…

Buona sera,
Il 10 giugno durante un rapporto abbiamo rotto il preservativo, ce ne siamo accorti prima che lui eiaculasse, così il giorno seguente ho assunto la pillola ellaone e fino a oggi ho sempre avuto rapporti protetti (anche se ora non sono più sicura di nulla e mi sto facendo un sacco di paranoie). Non ho un ciclo regolare da quando ho smesso di prendere la pillola anticoncezionale ad aprile (lo scorso mese ho avuto un ritardo di una decina di giorni), ma ora ho un ritardo di 22 giorni e comincio davvero a preoccuparmi. Cinque giorni fa ho avuto piccole perdite marroncine che mi avevano fatto sperare, ma nulla di più. Due giorni fa ho fatto un test di gravidanza che è risultato negativo, ma la cosa non mi ha comunque tranquillizzata. Inoltre mi sono comparse dalle afte in bocca e sulle labbra, sono sempre stanca e ho scarso appetito, a volte anche nausea. Premetto che nell’ultimo mese, a causa dell’università, non ho avuto uno stile di vita molto sano, mangiavo male e dormivo poco. Ho preso appuntamento dal ginecologo, ma sono davvero in ansia perciò nel frattempo mi rivolgo a voi. Mi chiedo se tutto ciò può derivare solo dal fatto che abbia preso la pillola, se posso essere incinta o se ci siano altre ragioni.

Anonima


Cara Anonima,
visto l’incidente con il preservativo a cui siete andati incontro comprendiamo che tu sia in ansia, ma ci sentiamo di tranquillizzarti in quanto, da quello che ci scrivi, sembra che tu abbia agito nel modo più corretto possibile.
Infatti a seguito della rottura del preservativo, per maggiore sicurezza, è consigliabile assumere un contraccettivo di emergenza, e tu lo hai fatto  nei tempi e nei modi corretti. Considera che Ellaone è un contraccettivo ad altissima percentuale di efficacia, sebbene talvolta  può portare a ritardo del flusso mestruale, ad anticipo, o addirittura salto del flusso mestruale, come sembra essere capitato a te. Ogni donna reagisce in modo diverso.
In questi casi per togliere ogni dubbio si consiglia di eseguire un test di gravidanza, tu lo hai già fatto, per cui hai un ulteriore motivo per stare tranquilla. Anche il periodo di stress può contribuire a rendere irregolare il ciclo.
In definitiva il ritardo del ciclo può essere dovuto ad un insieme di cause: l’assunzione del contraccettivo di emergenza, il periodo di stress e altro. Per comprendere al meglio la situazione è consigliabile rivolgersi al proprio ginecologo di fiducia come hai fatto tu. Non ti rimane, quindi, che attendere e intanto magari visto lo stress accumulato puoi anche pensare a ritagliarti dei piccoli momenti in cui ti prendi cura di te e del tuo benessere psicofisico!
Se hai altri dubbi o domande torna pure a scriverci.
Un caro saluto!