se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

L’altro giorno ho assistito ad un incontro a scopo preventivo suli’hiv…

Salve,
premetto che sono ipocondriaca.
L’altro giorno ho assistito ad una seduta a scopo preventivo sul hiv.
Sapevo quasi tutto sul virus a parte la parte del liquido pre-spermatico.
Quindi mi ha assalito una terribile ansia pensando che circa 4 anni fa ho avuto un rapporto inizialmente non protetto un ragazzo che conoscevo e che sicuramente non aveva l’hiv.
Ma visto il mio disturbo (ipocondria) ho iniziato ad avere questo pensiero fisso, non so che fare, in quattro anni avrei già dovuto avere dei problemi.  È impossibile che sia stato con qualcuno che aveva il virus avendo lui solo 17 anni.
Vi prego tranquillizzatemi non posso dirlo a nessuno

Emma, 19 anni


Cara Emma,
l’infezione da Hiv non può essere diagnosticata attraverso i sintomi né attraverso le comuni analisi del sangue. L’unico modo per accertare l’infezione è quello di sottoporsi al test per l’Hiv. Poiché l’organismo non produce immediatamente gli anticorpi, vi è dunque un periodo in cui il test non è in grado di diagnosticare l’infezione. A seguito di un comportamento a rischio, l’indicazione è quella di effettuare il test ad un mese di distanza, periodo sufficiente a riscontrare il contagio nella quasi totalità dei casi. Se l’esito del test è negativo, l’indicazione è quella di ripetere il test a 3 mesi dal comportamento a rischio per ottenere un risultato definitivo.
Sicuramente da ciò che dici il rapporto che hai avuto anni fa non è da ritenere a rischio per il contagio, ma se proprio non riesci a tranquillizzarti e il pensiero è fisso puoi valutare se effettuare o no il test.
Ora, visto che questo episodio ti ha fatto tanto preoccupare, nel futuro ricordati di usare sempre le dovute precauzioni fin dall’inizio del rapporto.
Un caro saluto!