se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

L’antibiotico e il cortisone interferiscono con il ciclo?…

Salve, sono una ragazza di 22 anni. Vorrei raccontare quello che mi è successo. A causa di una otite ho dovuto prendere per 5 giorni 2 volte al giorno antibiotico clavulin e bentelan durante il ciclo. Finita la cura è finito anche il ciclo e il giorno dell’ovulazione o perlomeno così l’applicazione che ho nel cell mi diceva, ho avuto un rapporto con il mio ragazzo,solo una penetrazione non un rapporto vero e proprio perché io senza protezioni non voglio farlo. Premetto che solitamente il mio ciclo e in media di 25 giorni,oggi siamo al 30esimo giorno ma niente. Mi fa male la parte dove mi fa male quando stanno per arrivare ma niente ciclo. Le medicine possono causare questo ritardo?o dovrei preoccuparmi?

Simona, 22 anni


Cara Simona,
alcuni farmaci possono causare uno scombussolamento della flora batterica e dei normali ritmi biologici.
Tuttavia ogni organismo ha una reazione diversa e i sintomi riportati nel bugiardino (foglietto illustrativo) sono orientativi.
Per questo motivo non è detto che si verifichino o che abbiano strettamente quelle caratteristiche.
In ogni caso, aldilà della tua soggettiva reazione ai farmaci assunti  possiamo dirti che non dovrebbero esserci significativi rischi rispetto a quello che ci hai raccontato.
Il rapporto che hai avuto non è stata completo e quindi immaginiamo che non sia avvenuta un’eiaculazione interna.
E’ importante anche non affidarsi al coito interrotto, in quanto a volte non si riesce a comprendere l’esatto momento in cui il liquido pre-seminale diventa liquido seminale vero e proprio (processo chiamato eiaculazione).
Un ritardo nella mestruazione può rientrare nella normali variabilità del ciclo senza significare nulla di patologico.
Speriamo di aver chiarito i tuoi dubbi; torna a scriverci se ne senti il bisogno.
Un caro saluto!