se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Insieme alla mia ragazza abbiamo fatto del petting… ra aggiungo che io provengo da una famiglia in cui ci sono stati problemi di fertilit� maschile…

Salve, sono un ragazzo di 19 anni con un enorme senso di colpa nei confronti della mia ragazza. Il 23 novembre, insieme alla mia ragazza abbiamo fatto del petting, e durante l’atto a causa di una chiamata ha risposto al cellulare, e per ovvie ragioni ci siamo staccati. Io accortomi delle presenza di liquido di Cowper sul glande, ho provveduto immediatamente a pulirmi con salviette umidificate la mano con cui ho appurato tale fuoriuscita. Finita la chiamata abbiamo ripreso il petting. Ora aggiungo che io provengo da una famiglia in cui ci sono stati problemi di fertilità maschile, in special modo mio padre in quanto io sono nato dopo 13 anni di matrimonio a causa di una insufficienza motoria degli spermatozoi. Ora il senso di colpa mi sta dilaniando, lei tra l’altro doveva avere il ciclo il 27, dato che il mese scorso è avvenuto proprio il 27 e sono già 31 giorni. Ora so che il liquido di per sé non ha forza sufficiente, che ho questa probabile insufficienza motoria spermatica, e che già l’aria e poi in aggiunta gli agenti chimici dovrebbero eliminare l’eventuale potenza cinetica degli spermatozoi, ma non so darmi pace e ne riesco a darla a lei e non resisterà a lungo dal dirlo ai suoi poichè lo stress è troppo. Stiamo soffrendo e lo stato nervoso di certo non aiuta l’arrivo del ciclo. Vi prego rispondetemi, non ho la forza di sostenere una gravidanza dato che lei ha 16 anni e la sua famiglia è molto cattolica. Aiutatemi sono nel panico. Buona serata,

Caro Anonimo,
non possiamo che confermare le parole che hai scritto: con il solo petting e senza un rapporto completo non ci sono i presupposti perchè s’instauri una gravidanza.
Certamente lo stress è un fattore che può influire prepotentemente sull’andamento del ciclo, per questo è auspicabile che la tua ragazza si tranquillizzi, dal momento che non corre rischi reali.
Come vedi avere le giuste informazioni non è sufficiente a sedare l’ansia, forse le stesse cose dette da persone esperte possono aiutarvi a razionalizzare e contenere la tensione.
Adesso non vi resta che aspettare l’arrivo del ciclo e, solo nel caso in cui il ritardo dovesse diventare importante, puoi acquistare un test o rivolgerti ad un ginecologo proprio per tranquillizzarvi completamente. Se non sai dove andare, puoi dirci la zona in cui abiti, t’indicheremo il Consultorio più vicino, il cui servizio è gratuito.
Cari Saluti!,Anonimo, 19 anni,30-11-2010,Sessualit�,timore gravidanza