Io e mio marito siamo alla ricerca di un bebè…

Non avverto sintomi che possano farmi pensare ad una gravidanza…

Gent.mi esperti,
avrei una domanda da porvi. Io e mio marito siamo alla ricerca di un bebè (effettivamente da pochissimotempo), l’ultimo ciclo regolare risale al 18/02/2009, abbiamo avuto rapporti il 3 e il 5 marzo. Aspettavo il ciclo per il 17, il 16 sera ho avuto i miei soliti dolori, ma il giorno dopo nulla, tutto passato, come se fosse già finito (stranissimo!!!). Il 18 mattina nuovamente i soliti dolori e il ciclo sembrerebbe arrivato ma è durato poco più di due giorni, molto scarso, rosso e leggermente più abbondante solo durante la minzione, ma sull’assorbente solo macchie marroni. Non avverto sintomi che possano farmi pensare ad una gravidanza, ma da circa 10 giorni mi capita di avere in diversi momenti della giornata uno strano senso di vuoto allo stomaco, sembrerebbe fame ma mi assale anche e forse soprattutto subito dopo i pasti.
E’ possibile una gravidanza? ho evitato di fare il test per non sembrare paranoica ma il dubbio è forte e (sarà suggestione) ma comincio a sentirmi strana, che ne pensate?
Grazie e scusate per il disturbo.
Angela ,

Cara Angela,
i "sintomi" che possono far presagire una gravidanza possono variare da persona a persona, ad ogni modo all’inizio possono comparire nausea e vomito, fastidio per alcuni odori, avversione e predilizione per alcuni cibi rispetto ad altri, stanchezza, stipsi, a volte tachicardia, aumento della salivazione. Sarebbero proprio gli ormoni collegati alla gravidanza alla base di tali disturbi. Soprattutto l’astenia (la stanchezza) deriva dall’aumento delle concentrazioni di progesterone circolante che ha un effetto funzionale, quello di indurre la donna a riposare il più possibile, evitando il sovraffaticamento lavorativo nel primo trimestre, il periodo più delicato.
Le mestruazioni scarse, più simili a spotting, possono essere rare, ma possibili nei primi mesi di gravidanza.
Ad ogni modo, per avere conferma o meno della gravidanza, ti consigliamo di affidarti al test (senza aver paura di sembrare paranoica), più che all’insorgenza dei sintomi che spesso sono poco significativi nel rivelare la presenza o meno di una gravidanza in atto.
In tutti i casi, ti invitiamo a stare tranquilla il più possibile e a vivere questo tempo di attesa con serenità. Mille auguri e facci sapere come va. Saluti.
,Angela,26-03-2009,Sessualità,gravidanza