Nonostante il rapporto “protetto” dopo un pò mi accorgo che il preservativo si era rotto…

Salve,
giorno 23 Dicembre 2013 io e la mia ragazza abbiamo avuto un rapporto sessuale, protetto. La mia ragazza dovrebbe avere il ciclo intorno all’8/9 gennaio, anche se i primi sintomi premestruali (pancia gonfia, dolori ad addome e seno) compaiono. Ebbene, nonostante il rapporto “protetto” dopo un pò mi accorgo che il preservativo si era rotto; interrompiamo il rapporto per la paura. L’eiaculazione NON è avvenuta all’interno, ma in seguito. La nostra paura è: se il preservativo si fosse rotto dentro e del liquido seminale fosse fuoriuscito? C’è rischio di fecondazione?
In attesa di una risposta,
Cordiali saluti.

Ale, 17 anni


Caro Ale,
è difficile fare un calcolo preciso del periodo ovulatorio, ma vista la dinamica delle cose possiamo dirti che i rischi di fecondazione sono molto bassi dal momento che l’eiaculazione non è avvenuta all’interno.
Tieni presente che laddove fosse fuoriuscito del liquido pre-seminale non è detto che siano presenti spermatozoi atti a fecondare, per queste ragioni ci sentiamo di rassicurarti.
Un caro saluto!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it