fotogallery

SeaWorld, annuncio a sorpresa: stop agli spettacoli con le Orche

Blackfish ROMA – Dopo anni di pressioni, SeaWorld ha fatto un annuncio a sorpresa: non solo smetterà di catturare e allevare cuccioli di orche in cattività, ma cesserà gli spettacoli con i grandi mammiferi marini.
La catena di parchi acquatici americana ha un totale di 29 orche che rimarranno in cattività, ma promotte un approccio diverso nel futuro con “nuovi incontri più naturali con le orche”.
Le orche di SeaWorld spaziano dagli 1 ai 51 anni, per cui alcuni potrebbero rimanere esposti per decenni.

La partecipazione ai parchi di SeaWorld è diminuita dal 2013 dopo l’uscita di “Blackfish”, un documentario di denuncia che per la prima volta ha condotto lo spettatore nel dietro le quinte degli spettacoli marini.

In particolare, il documentario di Gabriela Cowperthwaite racconta la storia di un’orca chiamata Tilikum, che a Orlando nel 2010 durante uno spettacolo dal vivo annegò e uccise il suo addestratore.
E non era la prima volta.
L’orca, un maschio catturo nel 1983 al largo delle coste dell’Islanda, è responsabile della morte di altre due persone a causa della prigionia e delle condizioni a cui è stato sottoposto Tilikum fin da cucciolo.
In Blackfish viene documentata la sua cattura e le conseguenze del mantenimento in cattività di questi mammiferi marini.

seaworld Tilikum

Il successo planetario del documentario ha aperto gli occhi a milioni di persone, e dopo anni di polemiche e pressioni, la decisione del Sea World rappresenta un’importante vittoria per le orche.

I nuovi spettacoli “più naturali” inizieranno il prossimo anno al parco di San Diego, poi sarà il turno del parco di San Antonio e poi a Orlando nel 2019.

E per gli spettacoli che coinvolgono delfini e altri mammiferi marini?

Sembra che non tarderà ad arrivare una decisione analoga anche per loro, ma i tempi di riorganizzazione dei parchi acquatici saranno lunghi.

SeaWorld ha anche interrotto la riproduzione delle orche attraverso l’inseminazione artificiale, tenendo sotto controllo le nascite attraverso un farmaco.

Una delle orche più prolifiche di SeaWorld è stato proprio Tilikum.
Il mammifero 35enne ha messo al mondo 14 cuccioli durante i suoi 23 anni a Orlando, ma è gravemente malato e non vivrà molto a lungo.