spettacolo

Maria De Filippi a un passo dall’addio a Mediaset? Fioccano rumor

Maria-De-Filippi-resta-a-MediasetROMA – Maria De Filippi potrebbe lasciare Mediaset ed è subito terremoto nella tv privata. In una lunga intervista al Corriere della Sera, la popolare conduttrice di trasmissioni storiche – “C’è posta per te”, “Amici” e “Uomini&Donne” – di Canale 5 ha lasciato intendere che il suo futuro nella rete ammiraglia di Mediaset non sarebbe poi così certo. Alla domanda riguardo il rinnovo del suo contratto, in scadenza a giugno e all’interessamento di “Discovery” (Sky), Maria De Filippi ha preferito “distendere un bel silenzio”. Nessuna conferma ufficiale ma neanche nessuna smentita quindi, il destino della regina di Mediaset resta apertissimo.

Se le voci dovessero essere confermate, per Mediaset sarà un duro colpo da accettare dato che Maria De Filippi è sempre stata garanzia di successo. “I miei programmi non li ho mai fatti sulla base di quello che pensavo io ma sulla base di quello che arrivava da fuori”, ha detto la conduttrice rivelando che ogni risultato ottenuto è frutto di una lunga riflessione sui contributi che la gente ha mandato di stagione in stagione. Non solo successi però, negli anni sono arrivate anche tante critiche che sono normali per personaggi così esposti. Ultime in ordine di tempo, quelle relative al trono gay che verrà inaugurato a settembre nella trasmissione “Uomini&Donne”. Maria ha sempre raccontato storie di omosessuali anche a “C’è posta per te” senza ricevere alcun commento negativo. Per la conduttrice, quindi, è stata una scelta naturale che è nata grazie alle tante lettere di un certo tipo arrivate in redazione. È così che non ha potuto fare altro che prendere atto della cosa, decidendo di dare voce anche alle persone che cercano un’anima gemella dello stesso sesso.
Sul programma ha poi aggiunto: “Non lo trovo diseducativo, l’educazione spetta ai genitori e alla scuola, non penso debba essere compito mio”. “Uomini&Donne” è stato fondamentalmente un modo  di divertirsi: “A me non annoia, io l’ho sempre preso come un divertimento, non ho mai pensato di fare una televisione che dovesse insegnare qualcosa”. Nella lunga intervista, la De Filippi, dall’alto della sua esperienza, non ha mancato di rilasciare consigli su come poter sopravvivere in questo periodo culturale difficile: “Se le reti non investono e non rendono forte la tv generalista con programmi di intrattenimento importanti rischia di spegnersi e accendersi solo per i grandi eventi. Il discorso vale anche per Mediaset: deve tornare a investire di più sul prodotto se vuole mantenere la leadership nella pubblicità“. Insomma, rete avvisata mezza salvata. Ora si aspettano solo conferme o smentite sul rinnovo di contratto della regina di Mediaset. Per la tv di Berlusconi si apre la sfida per trattenere la “top player” delle sue conduttrici.