Dominio

Dominio

 

-Maledetti!- Esclamò Ancnvf quando glielo dissi. Lo avevano fatto: avevano distrutto un’altra galassia per schiavizzare i superstiti. Ancnvf era quello che capiva meglio cosa si prova a vedere la propria patria distrutta: i suoi genitori erano morti per difendere la loro galassia e prima della guerra me l’avevano affidato. Io l’ho cresciuto come meglio potevo nella galassia più isolata che conoscevo. Ma niente dura in eterno: prima o poi sarebbero riusciti a scovare anche questo posto dimenticato da Dio e allora sarebbe stata la fine. Quegli alieni credevano di essere il centro dell’universo. All’inizio i rapporti tra l’universo e loro furono pacifici ma poi scoprirono le grandi ricchezze contenute in ciascuno dei pianeti appartenenti alla F.I.C.S (Federazione Interplanetaria Per la Convivenza tra Specie) e volevano possederle.
Il loro metodo era depredare un pianeta per poi distruggerlo eliminando ogni resistenza. Erano diversi da tutti noi: alcuni erano neri, altri gialli ed altri ancora bianchi. Parlavano tantissime lingue diverse e avevano strane abitudini. Nessuno sapeva da dove venissero, ma c’era chi pensava che fossero originari di un pianeta molto lontano, verde e blu, che loro chiamavano “Terra”.

Jacques Camajori Tedeschini
Classe 1A – Scuola Secondaria di 1° grado “Pieraccini” di Firenze

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it