fotogallery

Justin Bieber piange ricordando Christina Grimmie – VIDEO

justin bieber christina grimmieROMA – Anche Justin Bieber ha ceduto all’emozione per la scomparsa di Christina Grimmie, la cantante 23enne uccisa lo scorso 11 giugno al termine di un concerto ad Orlando.

Bieber ha versato qualche lacrima ricordando l’amica sul palco del MTS Centre di Winnipeg, Canada, tappa del suo tour mondiale.

Mentre stava cantando Purpose, si è sdraiato per terra gridando: “Grimmie, puoi sentirmi?”.
Si è asciugato le lacrime dai suoi occhi con il dorso del braccio prima di rimettersi in piedi per continuare la sua esibizione.

Justin Bieber aveva stretto amicizia con Grimmie quando la giovane cantante era in tour con la sua ex Selena Gomez.

Christina Grimmie aveva appena 16 anni quando nel 2011 ha aperto per la Gomez il “We Own the Night”.
Dopo aver partecipato alla sesta stagione di The Voice USA finendo al terzo posto, si è riunita con la Gomez per il suo tour  Stars Dance nel 2013.


selena gomez christina grimmieCome Bieber, anche Selena si è commossa sul palco durante un omaggio a Christina al suo concerto di Miami lo scorso sabato, non riuscendo a finire di cantare “Nobody” a causa delle lacrime.

Il suo patrigno, Brian Teefey, era il manager di Christina e l’aveva  scoperta su YouTube quando era solo un adolescente.

Adam Levine, coach di Christina a The Voice, ha contattato la sua famiglia offrendosi di coprire il costo del suo funerale.

Christina Grimmie è stata uccisa dal 27enne Kevin James Loibl lo scorso venerdì 10 giugno.
Stava firmando autografi in un meet-and-greet al termine del suo show al teatro Plaza Live in Orlando quando Loibl, armato con due pistole, munizioni e un grande coltello da caccia, ha sparato diversi colpi verso Grimmie.
Suo fratello maggiore, Marcus Grimmie, ha subito affrontato l’uomo armato, che è riuscito a rivolgersi la pistola contro uccidendosi.

Grimmie è stata ricoverata d’urgenza in un ospedale, ma è stata dichiarata morta subito dopo.
Secondo la polizia di Orlando, Loibl era un “fan squilibrato”.