attualita

Caso Cucchi, parla la sorella Ilaria: “Epilessia? Sono sbalordita”

Ilaria Cucchi a Radio Rock: “Sbalordita per le notizie sul decesso per epilessia. Per la perizia mio fratello è morto in seguito al pestaggio”
La sorella di Stefano Cucchi si è detta convinta: “Secondo me si va a processo e si va a processo per omicidio”

ilaria cucchiROMA – “Le conclusioni di questa perizia dicono che mio fratello è morto per le conseguenze di quel pestaggio e di quelle lesioni, di quelle fratture che finalmente, dopo 7 anni, vengono riconosciute”.
E’ una Ilaria Cucchi decisa, quella intervenuta questa mattina in diretta telefonica a Radio Rock 106.6 durante il Morning Show di Emilio Pappagallo.

Decisa, sì, ma anche serena per essere giunta a quello che lei stessa ritiene un punto di svolta nell’annoso caso sulla morte di suo fratello, Stefano Cucchi: “Oggi viene riconosciuto quello che noi sosteniamo da sempre, quindi le fratture che hanno portato al danno alla vescica che poi l’ha portato alla morte. Stefano è morto per le conseguenze di quel pestaggio, quindi secondo me si va a processo e si va a processo per omicidio”.

Eppure, nelle ultime ore, sembra sia stata un’altra la notizia impazzata su media e social network. Ovvero che, al netto della perizia pubblicata, Cucchi fosse deceduto a causa dell’epilessia di sembrava soffrisse. In merito a ciò, la sorella del giovane, deceduto nel 2009, ha chiosato: “Credo che sia abbastanza anomalo che delle agenzie di stampa mandino una notizia sulla base di un documento parziale estrapolato da una perizia di 205 pagine. Così la notizia è diventata ‘morto per epilessia’. Parliamone. I periti danno due ipotesi, la prima, appunto, la morte per epilessia che loro stessi definiscono non documentabile e priva di riscontri oggettivi. La seconda, invece, che è documentabile, è stata messa in secondo piano”.

Ilaria Cucchi si è poi congedata dagli ascoltatori di Radio Rock, rimarcando quanto, con la sua famiglia, abbiano dovuto affrontare in tutti questi anni di dibattimenti: “Le nostre sono veramente battaglie difficilissime in cui dobbiamo poter dimostrare tutto”.