spettacolo

Novità riguardanti l’uccisione di Tupac. “Quello che viene raccontato nel documentario è tutto vero”

Roma – Suge Knight, ha affermato che un nuovo documentario racconterebbe la verità dei fatti, riguardo la morte del rapper Tupac. Il cofondatore e amministratore delegato della Death Raw Records, si trovava insieme a Tupac la sera in cui venne ucciso da quattro proiettili, sparati da un’auto in corsa. Knight, che si trova attualmente in carcere con l’accusa di omicidio, non ha mai voluto rivelare l’identità della persona che lui crede responsabile dell’omicidio del suo amico.

Suge, ha inoltre affermato che i fatti raccontati all’interno del documentario ‘Tupac Assasination: Battle for Compton’, co-diretto da Richard Bond e Michael Douglas Carlin, sarebbero veri. Bond e Carlin, avrebbero creato il documentario successivamente ad alcune affermazioni e racconti dell’avvocato di Knight, Thaddeus Culpepper. “Culpepper parlando con Carlin, non solo ha affermato che gli eventi e le teorie raccontate all’interno del documentario sono vere, ma ha anche affermato che quella sera è stata solo l’inizio di un vero e proprio calvario per Knight, che si ritiene fosse il soggetto a cui quei proiettili erano diretti quella sera del 1996,” ha detto un portavoce.

“La speranza, è che questa versione proposta da Knight, possa finalmente porre la parola fine al mistero che gravita intorno alla morte di Tupac da 20 anni,” ha aggiunto. Infatti, a partire dal 1996 molti si sono interrogati su chi fosse realmente l’omicida di Tupac. Mesi fa, era emersa una clamorosa notizia secondo la quale Tupac, sarebbe stato ucciso dalla CIA. Altre persone, pensano invece che Tupac sia vivo e vegeto e che si sia trasferito a Cuba, dopo aver orchestrato la sua morte.

Fonte www.news.com.au