esteri

Donald Trump blocca Stephen King su Twitter. La risposta dello scrittore è esilarante

Donald Trump blocca Stephen KingROMA – “Trump mi ha bloccato impedendomi di leggere i suoi tweet. Potrei uccidermi”. Donald Trump blocca Stephen King su Twitter e lui reagisce con queste parole. Il celebre scrittore è, infatti, finito nella lista #BlockedByTrump ma l’ha presa con sarcasmo. E i suoi followers hanno apprezzato visto che il tweet in questione ha ottenuto oltre 60 mila retweet e oltre 220 mila like.

Donald Trump blocca Stephen King, l’ostilità su Twitter

L’autore di Shining e It ha sempre espresso apertamente la sua ostilità nei confronti dell’attuale presidente degli Stati Uniti. Né durante le interviste rilasciate alla stampa, né su Twitter. Proprio sulla piattaforma di microblogging, King ha rivolto parole poco dolci nei confronti di Trump. Lo ha chiamato “finto presidente”, “idiota” e ha scritto dei tweet anche per la figlia di Trump, Ivanka. Infine, ha anche invocato un ritorno del presidente Obama.

Insomma, Trump e lo staff che segue Twitter non deve averla presa bene e così ha aggiunto King nella lista delle persone bloccate. Lo scrittore non è l’unico, però, ad aver subito la decisione dell’ex tycoon. Sono tanti, infatti, gli utenti che si sono visti bloccare dall’account ufficiale del presidente. Utenti dispiaciuti proprio come Stephen King.

In tanti hanno lamentato come questa politica social di Trump violi la libertà di espressione. In particolare, come riporta il The Washington Post, l’associazione Knight First Amendment Institute ha inviato al presidente una lettera aperta in cui si sostiene che il blocco degli utenti su Twitter vada contro il Primo Emendamento e che quindi sia incostituzionale.

Donald Trump blocca Stephen King: a “consolare” lo scrittore ci pensa J.K Rowling

A limitare la “tristezza” di Stephen King ci ha pensato una sua collega: J.K Rowling. La mamma di Harry Potter, sempre tramite Twitter, ha pensato di “consolare” King. “Ho ancora accesso ai tweet. Te li manderò via DM”, ha scritto la Rowling. Tanti, poi, i cinguettii ironici e sarcastici apparsi sul social.