spettacolo

Dragon Ball Super, cambio di programmazione su Italia 1

ROMA – Su Italia 1 cambia la programmazione di Dragon Ball Super.
Per fare spazio alla striscia quotidiana dell’Isola dei Famosi, i nuovi episodi si spostano al sabato, con un doppio appuntamento.
Cambia anche l’orario.
Le due puntate settimanali puntate saranno trasmesse a partire dalle 13:50, una dopo l’altra.
Sabato 27 gennaio andranno quindi in onda gli episodi 69 “SI SALVI CHI PUO’! TORNA QUELLA BIRBA DI ARALE!” e 70 “LA SFIDA DI CHAMPA”.

Dragon Ball Super, quanto manca alla fine?

In Giappone, Dragon Ball Super conta all’attuale 124 episodi, trasmessi ogni domenica mattina.
E’ in pieno svolgimento l’arco della Sopravvivenza degli Universi.
Come recentemente annunciato, la serie terminerà il 25 marzo con l’episodio 131.
Tuttavia, sembra proprio che Toei Animation abbia in serbo ancora qualche carta da giocare del franchise di Dragon Ball.
Si tratterebbe, dunque, di una fine provvisoria.
Al momento Toei Animation ha in programma il nuovo film di Dragon Ball, nelle sale giapponesi a dicembre 2018.
Nel frattempo su Italia 1 prosegue la messa in onda del terzo pacchetto di episodi doppiati (saga Goku Black), che termineranno a ridosso dell’arco della Sopravvivenza degli Universi.

DRAGON BALL SUPER

“Dragon Ball Super” è firmato da Akira Toriyama, l’ideatore del manga originale. È, inoltre, il primo anime inedito del franchise Dragon Ball ad andare in onda dal 1997 – quando finì “Dragon Ball GT” – e il quinto in totale dopo “Dragon Ball”, “Dragon Ball Z”, “Dragon Ball GT” e “Dragon Ball Kai”.

Diretto da Kimitoshi Chioka e prodotto da Osamu Nozaki, Naoko Sagawa e Atsushi Kido – “Dragon Ball Super” è un successo mondiale trasmesso in molti Paesi tra cui Portogallo, Stati Uniti, Francia, Spagna ed America Latina, oltre che dalla patria giapponese.

Diventato un cult mondiale, Dragon Ball è stato trasmesso in più di 70 paesi nel mondo con oltre 230 milioni di copie di fumetti vendute.

Alla serie animata segue in parallelo il manga omonimo, disegnato da Toyotaro con la supervisione di Akira Toriyama.
Non è chiaro se, con l’anime, si concluderà anche il manga, pubblicato in Italia da Star Comics.