La carriera da solista e il teatro, Giorgio Adamo ai microfoni di diregiovani.it

Il cantautore ha presentato ai nostri microfoni La Bomba, il suo primo singolo, e parlato della sua carriera da uomo dei musical

ROMA – È l’uomo dei musical ma non solo. Giorgio Adamo, anima rock e una passione per la musica che nasce con lui, oggi non ha più paura di mostrarsi al mondo come cantautore. È così che i brani che, per anni, sono stati chiusi in un cassetto riemergono per comporre un progetto tutto nuovo che lancia Giorgio come solista. E che lo stesso cantautore ha raccontato ai microfoni di diregiovani.it, prima di partire per l’Europa con il musical Jesus Chris Super Star. Perché, si sa, non si può smettere di ignorare una parte importante della propria vita. 

Accanto alle performance in teatro, allora Giorgio imbraccia la sua chitarra. Uno strumento, sempre al suo fianco, nel percorso di cantautore. Il punto di partenza è La Bomba. Il primo di una lunga serie di singoli che arriveranno nei prossimi mesi. Il brano, arrangiato e prodotto da Alberto De Rossi, racconta di come si è estranei a tutto ciò che appare così lontano finché non ci si sente sfiorati dalle cose. Per questo, lo stesso Giorgio lo definisce “un defibrillatore di coscienze”. Un monito per svegliarsi e non ignorare chi subisce violenza solo perché non ci riguarda da vicino. La bomba nasce così “dal senso di colpa”, dal desiderio di Adamo di non voltare il viso di fronte a ciò che sembra essere distante.