Questo ragazzo è sopravvissuto al morso di uno squalo, di un orso e di un serpente

Questo ragazzo è sopravvissuto al morso di uno squalo, di un orso e di un serpente

ROMA – Un serpente nel 2015, un orso nel 2017 e uno squalo nel 2018.
Un ragazzo fortunato
Dylan McWilliams, il 20enne del Colorado che si è trovato più volte faccia a faccia con la morte, uscendone sempre vincitore.

Il morso del serpente nel 2015

Dylan è un grande amante della natura, passione che lo ha portato a girare Stati Uniti e il Canada.

Durante una tappa nello Utah nel 2015 è stato attaccato da un serpente a sonagli.
Solo un morso e poco veleno iniettato: la prognosi è stata solo qualche giorno di riposo.

L’attacco dell’orso nel 2017

Per finanziare i suoi viaggi, Dylan ha fatto svariati lavori, come insegnante di sopravvivenza nei campeggi.
Proprio durante uno di questi corsi, nel luglio del 2017, ha dovuto mettere in pratica le sue nozioni.
Dormiva nella sua tenda quando è stato attaccato da un orso.
“Mi ha afferrato per la parte posteriore della testa. L’ho colpito sull’occhio fino a quando non mi ha lasciato andare”.
Svegliati dal trambusto, i campeggiatori si sono trovati davanti ad una scena agghiacciante.

Ma anche in questo caso, Dyaln se l’è cavata relativamente “bene”: soli 9 punti di sutura sulla testa.

L’attacco dello squalo tigre nel 2018

L’ultimo incidente è avvenuto lo scorso 19 aprile.
Dylan ha una passione anche per il surf, che lo ha portato a sfidare le onde dell’isola di Kauai, nelle Hawaii.
Anche in questo caso, il ragazzo è stato morso ad una gamba da uno dei più pericolosi predatori marini: uno squalo tigre.
Dylan si è riuscito a liberare prendendolo a calci e nuotando verso la riva, dove è stato prontamente soccorso dai passanti.
Sopravvissuto anche all’attacco dello squalo, è stato medicato con 8 punti di sutura alla gamba.

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it