Il profilattico si è sfilato. C'è la possibilità che io possa essere incinta?...

Il profilattico si è sfilato. C’è la possibilità che io possa essere incinta?…

Il 28 marzo scorso ho purtroppo subíto un raschiamento per aborto spontaneo, e ho aspettato pazientemente il ciclo che è arrivato dopo 29 giorni. Al quinto giorno di ciclo, ho avuto un rapporto protetto con il mio fidanzato, però ci siamo resi conto, alla fine, che il profilattico si è sfilato.

Il 28 marzo scorso ho purtroppo subíto un raschiamento per aborto spontaneo, e ho aspettato pazientemente il ciclo che è arrivato dopo 29 giorni.
Giorno 1 maggio, al quinto giorno di ciclo, ho avuto un rapporto protetto con il mio fidanzato, però ci siamo resi conto, alla fine, che il profilattico si è sfilato.
C’è la possibilità che io possa essere incinta?

Anonima, 23 anni


Cara Anonima,
grazie per aver condiviso con noi un momento così intimo e delicato, non sarà stato sicuramente facile affrontare questo accadimento con le paure, la rabbia, il senso di impotenza che porta con sè.
Dopo una gravidanza, anche se interrotta nei primi mesi, in genere l’ovulazione e le mestruazioni potrebbe non riprendere con la stessa frequenza precedente. Questo accade perchè durante la gravidanza il corpo femminile produce degli ormoni che, anche una volta interrotta, potrebbero non venir subito riassorbiti. Queste alterazioni non implicano un aumento di fertilità, ma sbalzi del ritmo ormonale e quindi la possibilità di cambiamenti nei cicli ovulatori. Tuttavia questo fenomeno è temporaneo e nel giro di qualche mese i valori ormonali nel sangue dovrebbero ritornare normali.
Per quanto riguarda la tua paura rispetto al rapporto a rischio che hai avuto, tecnicamente non ci dovrebbero essere rischi significativi in quanto il rapporto non dovrebbe ricadere nella finestra sensibile del periodo fertile, anche se è chiaro in una consulenza online è davvero difficile stabilire con certezza il momento dell’ovulazione. Tuttavia se ti senti particolarmente preoccupata ti consigliamo di eseguire un test di gravidanza che puoi acquistare in farmacia e utilizzarlo dal 14° giorno dal rapporto a rischio per avere un risultato attendibile.
Immaginiamo che confrontarti con il ginecologo potrebbe riattivare dei ricordi dolorosi però a volte è importante confrontarsi con il medico di riferimento perchè avendo degli strumenti diagnostici di approfondimento e conoscendo la tua storia anamnestica potrà circoscrivere meglio i tuoi dubbi e darti quindi risposte più puntuali e individualizzate.
Torna a scriverci quando vuoi!
Un caro saluto!