Non avevo infezioni o infiammazioni, è possibile contagio hiv?…

ho una relazione da quasi 7 mesi, abbiamo sempre avuto rapporti protetti. Assumo la pillola anticoncezionale. Un mese fa, presi dal momento, abbiamo iniziato un rapporto senza preservativo, sarà durato un minuto, senza eiaculazione.

Buongiorno,
ho una relazione da quasi 7 mesi, abbiamo sempre avuto rapporti protetti. Assumo la pillola anticoncezionale. Un mese fa, presi dal momento, abbiamo iniziato un rapporto senza preservativo, sarà durato un minuto, senza eiaculazione. Non avevo infezioni o infiammazioni, è possibile  contagio hiv? Rischio alto?
Vi ringrazio, saluti

Anonima


Cara Anonima,
come mai hai questo timore? pensi che lui possa avere l’hiv? ne avete mai parlato insieme? Forse potrebbe essere importante confrontarsi su questa tematica e chiarire i propri timori; questo vi permetterebbe di avere una maggiore serenità nel vivere la sessualità.
Tecnicamente il virus Hiv si può trasmettere solo e soltanto attraverso i seguenti liquidi biologici: sangue,
sperma e secrezioni vaginali e latte materno. L’infezione si verifica quando uno di questi liquidi, appartenente ad una persona sieropositiva, entra in circolazione nel sangue della persona ricevente attraverso ferite o lesioni anche non visibili delle mucose. Quindi il virus Hiv si può trasmettere con l’ingresso di sangue nell’organismo, attraverso rapporti sessuali non protetti dal preservativo, dalla madre al bambino durante la gravidanza, il parto e l’allattamento.
Sul liquido prespermatico nella comunità scientifica vi è dibattito tra chi lo considera capace di trasmettere l’Hiv e chi sostiene invece che la possibilità sia solo teorica (plausibilità biologica) poiché la quantità di virus presente nel liquido prespermatico è ridotta.
E’ difficile se non impossibile stabilire in una consulenza online la percentuale di rischio, ma probabilmente essendo stato breve il contatto non essendoci stata una eiaculazione i rischi non dovrebbero essere così elevati.
Forse potrebbe essere utile confrontarti con il tuo medico di fiducia e valutare la possibilità o meno di approfondire la faccenda.
Ricorda che dal 1 dicembre 2016 sono disponibili nelle farmacie italiane i primi test per l’autodiagnosi dell’Hiv. Il prodotto, distribuito da Mylan, è disponibile, senza alcuna necessità di ricetta medica, per le persone maggiorenni al costo di circa 20 euro. Una minuscola puntura sul polpastrello, un’attesa di un quarto d’ora, e a casa propria si potrà sapere subito se si è stati contagiati dal virus dell’Hiv. Il test sembra avere una attendibilità molto elevata e tende a rilevare nel sangue la presenza di anticorpi prodotti dall’organismo e diretti contro il virus, ma per questo è necessario aspettare una finestra di 90 giorni dal possibile contagio. I test di laboratorio permettono invece di cercare anche porzioni del virus stesso, accorciando quindi i tempi per una diagnosi.