Torna 'We Will Rock You', spettacolo teatrale da Oscar

Torna ‘We Will Rock You’, spettacolo teatrale da Oscar

Al Brancaccio di Roma dal 27 febbraio, poi il resto d'Italia
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Uno spettacolo da Oscar. Continua l’onda lunga firmata Queen, che questa volta ‘tornano’ con uno spettacolo teatrale firmato Barley Arts. Dopo circa 10 anni, infatti, e soprattutto dopo le vittorie ai Golden Globe e agli Oscar di Bohemian Rhapsody, sui palchi italiani torna ‘We Will Rock You’. Partito da Civitanova Marche il 20 ottobre e dopo 35 repliche, il tour del musical tra i piu’ rappresentati al mondo, con oltre 8 milioni di spettatori, 2700 performance e 12 anni consecutivi di repliche a Londra, arriva finalmente a Roma.

Dal 27 febbraio al 3 marzo il Teatro Brancaccio si infiammerà al ritmo di 20 dei più grandi successi dei Queen, per oltre due ore e mezza di spettacolo. Il sold out è ormai ad un passo, gli ultimi biglietti disponibili su Ticketone.it. We Will Rock You è stato prodotto nella versione originale da Ben Elton, in collaborazione con Roger Taylor e Brian May. In Italia torna grazie soprattutto al lavoro della Barley Arts di Claudio Trotta.

Ma, spiega lo stesso produttore, “non è una replica del precedente spettacolo- ha detto- I testi sono stati adattati. Molti pensano che il successo sia dovuto al meraviglioso film Bohemian Rhapsody. Non la penso così’, We Will Rock You ha lo spettacolo che si merita grazie allo spettacolo che è straordinario. Il film rappresenta, come noi con lo spettacolo, una cosa fondamentale, che sto realizzando sempre di più ed è una scoperta meravigliosa, cioè è in corso una rivoluzione rock. La gente è stufa della falsità, della bugia, della banalità, della volgarità e ha bisogno di realtà. E cosa c’è più di reale della cultura rock? Poco”.

Il tour

Il tour italiano proseguirà per tutto il 2019. Dopo Roma sarà in scena a Napoli (il 5 marzo, Teatro Augusteo), Catanzaro (il 9 marzo, Teatro Politeama), Reggio Calabria (l’11 marzo, Teatro Cilea), Catania, (il 13 marzo, Teatro Metropolitan), Bari (il 16 e il 17 marzo, Teatro Team), Firenze (dal 22 al 24 marzo, Teatro Verdi), Padova (29 marzo, Gran Teatro Geox), Torino (il 5 e il 6 e 7 aprile, Teatro Colosseo), Gorizia (il 9 aprile, Teatro Verdi) e Parma (11 aprile, Teatro Regio). Il calendario completo e aggiornato è disponibile al sito ufficiale https://www.wewillrockyou-themusical.it/date-3/.

Le musiche e le canzoni sono quelle originali, eseguite rigorosamente dal vivo da un’eccezionale band formatasi per l’occasione. Le canzoni sono cantate in lingua inglese mantenendo l’adattamento dei testi concepiti per il musical. La regia di Tim Luscombe e l’attenta rivisitazione e implementazione del testo originale a cura di Michaela Berlini, del Direttore Artistico Valentina Ferrari e del Produttore Claudio Trotta conferiscono allo show motivi sempre nuovi di interesse per un pubblico estremamente transgenerazionale, valorizzando i contenuti e evidenziando l’attualità di temi quali il bullismo e l’oppressiva presenza quotidiana della rete nella vita di tutti.

L’allestimento scenografico è completamente nuovo, frutto dell’immaginazione di Colin Mayes, mentre a creare dinamicità e azione le moderne, dinamiche e sorprendenti Coreografie ideate e curate da Gail Richardson. La Direzione Artistica e il Vocal Coaching sono affidati a Valentina Ferrari, mentre Riccardo Di Paola è alla Direzione Musicale, Antonio Torella alla Direzione Vocale e Michaela Berlini l’assistente alla regia e acting coach.

Sul palco un cast composto da cantanti-attori, selezionati al termine di audizioni che hanno registrato un’enorme partecipazione, con candidati provenienti da tutta Italia. Salvo Vinci è stato scelto nuovamente per il ruolo di Galileo e Alessandra Ferrari per quello di Scaramouche. Valentina Ferrari è ancora Killer Queen, mentre Paolo Barillari è Khashoggi. Claudio Zanelli interpreta Brit. Presenti anche nel cast del 2008/2009 Loredana Fadda che interpreta Oz e Massimiliano Colonna che veste i panni di Pop. La band è invece formata da Riccardo di Paola, Antonio Torella, Roberta Raschellà (chitarra), Federica Pellegrinelli (chitarra), Alessandro Cassani (basso) e Marco Parenti (batteria).

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it