La Momo Challenge è un fake e YouTube prende le distanze

La Momo Challenge è un fake e YouTube prende le distanze

La bufala della Momo Challange è nata come leggenda metropolitana su reddit
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

E’ una bufala virale la Momo Challange, il gioco online che avrebbe cercato di portare i bambini a compiere atti di autolesionismo. Ma, proprio come si dimostrò il Blue Whale, si è rivelato un fake.
A portare alla luce la bufala sono stati diversi media autorevoli, come il The Atlantic.
La bufala della Momo Challange è nata come leggenda metropolitana su reddit, ma fu un giornale indonesiano ad attribuire a questa sfida social (inventata di sana pianta, ricordiamo) la morte di una ragazza.
Descrivere in cosa consista la sfida è difficile, proprio perché non esiste nulla di documentato. Si parla di istruzioni ricevute su WhatsApp o su Facebook combinate con immagini sgradevoli, che incoraggiano i bambini a comportamenti pericolosi.
Laa verità è che non esiste alcuna Momo Challange.

 

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

MOTHER-BIRD by #LinkFactory/#KeisukeAisawa (2016, #MixedMedia #SFX #Sculpture) #BetweenMirrors ƑØLLØᙛ ► @Between.Mirrors ► @Mirror.Haus

Un post condiviso da 𝐁𝐄𝐓𝐖𝐄𝐄𝐍 𝐌𝐈𝐑𝐑𝐎𝐑𝐒 (@between.mirrors) in data:

Adesso che molti media stanno cercando di arginare le paure dei genitori di tutto il mondo, anche YouTube si è mosso e ha preso provvedimenti.
Ogni video in cui è presente Momo (la cui immagine è stata presa da una scultura dell’artista di Keisuke Aisawa) non sarà monetizzato.

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it