Moda vintage: le tendenze passate tornano in voga

Vintage e streetwear: le tendenze passate tornano in voga

C’è chi ne fa una filosofia di vita, chi uno stile, chi una necessità
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Ormai è ufficiale: il vintage è tornato in voga. La tendenza che prima lo vedeva come qualcosa di lontano, si è invertita soprattutto grazie al boom dei negozi che hanno fatto del vintage il loro punto di forza. In Italia quando si vuole assaporare lo stile degli anni passati, bisogna andare alla ricerca dei negozi specializzati. A Roma, per esempio, c’è Pifebo: uno dei negozi simbolo di questo stile, in cui i fondatori non ne fanno un business ma un culto. 

Vintage e streetwear

Il mondo del vintage ha subito dei condizionamenti provenienti dai nuovi influssi della moda: la tendenza si è spostata sicuramente verso il mondo dello streetwear, quindi brand “vecchi” come Fila, Champion, Asics e Umbro sono ritornati in voga, ma a un prezzo più alto di quanto si potesse aspettare. 
Adattandosi a queste nuove tendenze, i negozi sono aumentati e anche le proposte al pubblico si sono sempre più differenziate, riportando capi che indossavamo da piccoli senza saperne il “possibile valore futuro” a modelli di tendenza: basti vedere la tuta Adidas Classic 3-stripes con i bottoni che l’azienda ha riproposto negli ultimi anni nonostante avesse bloccato la produzione.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it