A Melegnano studenti in piazza per la memoria

A Melegnano studenti in piazza per la memoria

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

MILANO – Ci sono scuole per le quali il 21 marzo significa animare il proprio territorio. E’ il caso di Melegnano, cittadina dell’hinterland sud-est di Milano, recentemente al centro delle cronache per gli insulti razziali rivolti a Bakary Dandio e alla sua famiglia. Nel sud-est milanese e nella cittadina di Melegnano ci sono scuole e realtà sociali che da tempo percorrono i “sentieri della parità e dell’educazione alla cittadinanza attiva e responsabile”, per citare il nome del progetto che da anni l’istituto superiore ‘Benini’ porta avanti insieme al comune e a Libera.

E così, il prossimo 21 marzo, alcune classi dell’istituto parteciperanno alla giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie sfilando per le vie della propria città, anziché andare a Padova come decine di migliaia di studenti in tutta Italia si stanno preparando a fare.

La giornata, organizzata con il patrocinio del comune di Melegnano e in collaborazione con le scuole secondarie di primo grado ‘Calvino’ e ‘Dezza’, inizierà alle 9.45 in via Francesca Morvillo, dove si terrà una cerimonia commemorativa della giudice uccisa nella strage di Capaci il 23 maggio 1992, proseguirà con un corteo fino a piazza della vittoria e si concluderà nella piazza centrale con gli interventi istituzionali e la lettura dei 1011 nomi delle vittime innocenti delle mafie a cura degli studenti.

“Si tratta di un progetto costruito dal settembre 2018, approvato dal Collegio dei docenti e preparato con cura nelle classi- ha spiegato Sara Marsico, docente dell’istituto Benini- perché le mafie sono tante e la storia delle mafie dovrebbe entrare a far parte dei programmi di storia di tutti gli ordini di scuola. Dobbiamo diventare professionisti dell’antimafia. Bisogna conoscere le mafie per poterle riconoscere. Non ci si può improvvisare”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it