Cyberbullismo: al via progetto 'Il web 6 tu'

Cyberbullismo: al via progetto ‘Il web 6 tu’

Il progetto coinvolgerà 14 gruppi di lavoro nelle scuole superiori per la produzione di un volume. Coinvolti anche 14 coach con personalità dello spettacolo, dello sport, scrittori e youtuber, tra i quali Simone Perrotta ex calciatore e Jacopo Volpi giornalista Rai
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Non solo interventi normativi e sanzionatori ma soprattutto attività di prevenzione attraverso la consapevolezza da diffondere tra i giovani. È questa la ricetta per combattere il cyberbullismo, emersa dal convegno dal titolo ‘Il web 6 tu’, promosso da Forza Italia alla Camera che dà il via ad un progetto che coinvolgerà 14 gruppi di lavoro nelle scuole superiori per la produzione di un volume. Coinvolti anche 14 coach con personalità dello spettacolo, dello sport, scrittori e youtuber, tra i quali Simone Perrotta ex calciatore e Jacopo Volpi giornalista Rai.

“Siamo impegnati con proposte di legge specifiche- sottolinea la promotrice della iniziativa Federica Zanella deputata di Forza Italia e presidente dell’Associazione stop cyberviolence- che riguardano tra le altre cose la age verification per i social e la SIM card a misura di minori. Ma- avverte- sono soprattutto le sinergie di tutte le forze in campo che possono innescare una vera rivoluzione della conoscenza per un corretto uso del web, salvaguardando i più giovani”.

Anche per la capogruppo Mariastella Gelmini è “importante non avere un atteggiamento di indifferenza e rassegnazione, bisogna denunciare chi produce violenza, ma non bastano le sanzioni e le buone leggi per affrontare questo fenomeno. Serve la prevenzione e questa è nelle mani di voi ragazzi e degli insegnanti, è una battaglia culturale che coinvolge tutti noi”.

La deputata del PD Vincenza Bruno Bossio sottolinea che “si possono fare buone leggi ma ci deve essere una consapevolezza da parte dei cittadini, in particolare dei minori, che sono le vittime di queste fenomeni. Non fatevi usare da nessuno”, è l’invito della parlamentare ai ragazzi, assicurando “un impegno all’attuazione della legge sul cyberbullismo che è rimasta lettera morta”.

Per il leghista Massimiliano Capitanio la tecnologia “non è solo una scatola nera ma anche un’opportunità che ci porterà benessere. In questi giorni stiamo parlando dell’estensione del voto ai sedicenni, che sarebbe una conquista importante ma bisogna meritarselo con la consapevolezza”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it